SPORT

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa del responsabile del settore giovanile del Centro Sportivo Primavera

CSP e Carlo Tiradossi: Resistiamo per ripartire più forti di prima

Calcio – E’ un momento molto difficile per tutto il genere umano ma se stiamo uniti prima o poi tutto questo rimarrà solo un brutto ricordo. Credo che con l’arrivo del vaccino ci troviamo in un momento cruciale pertanto guai ad abbassare la soglia di attenzione proprio adesso. Penso a chi è stato colpito in prima persona negli affetti più cari, sicuramente sarà una dolorosa cicatrice che rimarrà dentro ognuno di noi. Calcisticamente parlando, per noi che viviamo di pane e pallone, sé tutto andrà come previsto, nella metà di gennaio ci si potrà riallenare collettivamente e magari per fine febbraio riprendere le tanto agognate attività agonistiche lasciate a fine ottobre. Senza dubbio a pagarne il prezzo più alto di questa situazione pandemica sono i nostri ragazzi che con la suola a distanza, senza sport e “segregati” dentro casa la socializzazione è venuta a mancare e non poco con tutti i rischi psicologici che può avere un giovane ragazzo in questo periodo di crescita e sviluppo.
Io come responsabile del settore giovanile del Centro Sportivo Primavera ho sempre cercato, attenendomi scrupolosamente alle norme anti-covid, di coinvolgere quanto possibile i nostri ragazzi ma ovviamente la “partitella” tra loro in allenamento, lo spogliatoio e la gara della domenica sono la vita di questo sport che è il calcio e sono tre punti fondamentali e insostituibili.
Il mio più profondo augurio è quello di ritornare quanto prima alla normalità senza perdere d’occhio la salute di ognuno di noi. Resistiamo adesso per ripartire più forti di prima. Colgo l’occasione di Augurare un BUON ANNO 2021 a tutti i miei ragazzi tesserati del Centro Sportivo Primavera, ai mister e tutte le famiglie che sono il nostro supporto quotidiano.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA