SCUOLA

Sopralluogo di assessorato e vigili del fuoco presso Grazia Deledda

Maltempo e scuole, tecnici del Comune di Aprilia al lavoro per risolvere le criticità

Caporaso: in contatto con i dirigenti scolastici. In questa fase meglio evitare inutili polemiche

APRILIA – I tecnici del Comune di Aprilia, di concerto con l’Assessore ai Lavori Pubblici Luana Caporaso, hanno completato nella giornata di ieri la visita ai plessi scolastici che hanno riscontrato infiltrazioni d’acqua a causa dell’eccezionale ondata di maltempo che si è abbattuta sul nostro territorio nelle scorse settimane. La situazione non presenta criticità rilevanti. Anche nella scuola “Grazia Deledda”, al centro dell’attenzione dei media in questi giorni, le infiltrazioni sono state causate dall’ostruzione dei discendenti per la raccolta dell’acqua piovana, come messo in risalto anche dalla relazione dei Vigili del Fuoco. In tutte le scuole dove si sono riscontrati problemi, i tecnici del Comune di Aprilia stanno provvedendo a terminare gli interventi richiesti, in accordo e in stretto contatto con i Dirigenti Scolastici. Si tratta perlopiù di interventi di disostruzione dei pluviali, che si sono riempiti di foglie e detriti trasportati dalle forti ondate di vento. “Gli eventi meteorologici avversi di questi giorni – commenta l’Assessore Caporaso – non ci hanno colti di sorpresa: grazie alle segnalazioni delle dirigenze scolastiche, con cui siamo costantemente in contatto, siamo riusciti ad intervenire anche nei limitati casi in cui si sono riscontrate criticità. Gli interventi effettuati sugli edifici prima dell’avvio dell’anno scolastico sono stati utili a prevenire conseguenze negative per studenti, personale della scuola e famiglie”. “Spiace dover leggere sui giornali – conclude l’Assessore Caporaso – critiche e polemiche pretestuose e strumentali, che hanno l’unico effetto di creare allarmismi non giustificati se non dannosi. Soprattutto in momenti delicati, quando è fondamentale che la macchina amministrativa rimanga concentrata sulle emergenze e le segnalazioni dei cittadini”. (In allegato una foto di Archivio).

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Da non perdere