SCUOLA

Doppio trionfo per l’Istituto Gramsci alle Olimpiadi di Problem Solving

Aprilia – La classe 1^B della sezione media si aggiudica due primi posti nella gara individuale e in quella a squadre. Nei giorni 18 e 22 marzo si sono svolte le finali regionali delle Olimpiadi di Problem Solving (OPS) e gli alunni della classe 1^B, guidati dal professore Luciano Bonanni, si sono aggiudicati due primi posti, dopo aver superato varie selezioni e confrontandosi con più di 100 scuole. Un alunno della classe 1° B ha vinto il primo posto nella gara individuale, mentre tutti e quattro, con il nome di “Radici Quadrate”, si sono aggiudicati il primo posto nella gara a squadre.

Cosa sono le Olimpiadi di Problem solving?  Le Olimpiadi di Problem Solving sono promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione -. Sono competizioni di Informatica rivolte agli alunni del primo e del secondo ciclo delle scuole italiane su territorio nazionale ed estero. Ci sono le competizioni a squadre (da 4 alunni ciascuna) per tutte le classi della primaria e della secondaria, mentre i ragazzi del triennio della scuola secondaria di I grado e del primo biennio della secondaria di II grado possono partecipare anche a gare individuali.

 

Gli obiettivi della competizione: stimolare la crescita delle competenze di problem solving e valorizzare le eccellenze presenti nelle scuole; promuovere la diffusione della cultura informatica; favorire lo sviluppo e la diffusione del pensiero computazionale; sottolineare l’importanza del pensiero computazionale come strategia generale per affrontare i problemi, come metodo per ottenere la soluzione e come linguaggio universale per comunicare con gli altri; stimolare l’interesse a sviluppare le capacità richieste in tutte le iniziative attivate per la valorizzazione delle eccellenze.

Le gare si articolano in tre fasi: istituto, regionale e nazionale. Prima delle gare ci sarà un periodo di allenamento.

 

Le prove di istituto hanno avuto la durata di 120 minuti per la risoluzione di 13 problemi per la gara a squadre e di 8 problemi per la gara individuale.

 

Le prove regionali e la finalissima hanno avuto la durata di 90 minuti, con lo stesso numero di problemi proposti nel corso delle gare precedenti.

 

Complimenti, ragazzi! Un grande in bocca al lupo per la gara finale che si terrà presso il Dipartimento di Ingegneria e Informatica-Scienza dell’Università degli studi di Bologna, sede di Cesena il 13 aprile.

 

 

@ RIPRODUZIONE RISERVATA