SCUOLA

APRILIA – Progetto Fuoriclasse, prosegue l’impegno di Save the Children contro la dispersione scolastica

APRILIA – 800 ore di accompagnamento allo studio, 8 proposte di miglioramento delle scuole attraverso i Consigli Fuoriclasse, 600 ore di alfabetizzazione e potenziamento dell’italiano, 200 laboratori motivazionali per un totale di 400 ore di attività, 3 prodotti comunicativi, 6 flash mob, 6 canzoni di rap prodotte, 3 campi scuola, 16 percorsi per docenti e genitori. Questi – in estrema sintesi – i numeri del progetto Fuoriclasse realizzato ad Aprilia a partire dal 2018 da Save the Children, attraverso il partner Psy+ Onlus.

Questi numeri sono stati al centro dell’incontro “virtuale” promosso questa mattina dall’Assessore alla Cultura Elvis Martino per poter presentare attività e risultati ai media locali. All’incontro hanno preso parte i dirigenti scolastici degli istituti cittadini e i referenti di Save the Children dott. Giuseppe Candela e di Psy+ Onlus dott.ssa Rita Fiorentino.

Il progetto attualmente coinvolge oltre 500 studenti tra i 7 e i 14 anni, circa 80 docenti e 100 genitori delle quattro scuole coinvolte, a partire dal Centro Educativo Fuoriclasse realizzato dall’organizzazione presso i locali messi a disposizione dall’Istituto Comprensivo G. Matteotti e finanziato con i contributi di Bolton.

“Il Progetto Fuoriclasse ha rappresentato in tutti questi anni un’incredibile risorsa per la nostra Città – ha commentato l’Assessore Martino a margine dell’evento – lo è ancor più adesso, in un momento delicato per la scuola, che mette a rischio anche l’apprendimento di tanti ragazzi e ragazze. In soli due anni, l’iniziativa è passata dalle due scuole iniziali (Matteotti e Toscanini) a 4 istituti cittadini, con l’adesione anche della Menotti Garibaldi e della Gianni Orzini. E il contributo in termini di supporto alla DaD ma anche di attività pensate per il rientro a scuola è stato veramente prezioso”.

Grazie al programma per contrastare l’emergenza Covid-19 “Riscriviamo il futuro” Save the Children si è fatta carico della distribuzione di 80 tablet e connessioni, 75 kit didattici, 60 voucher alimentari. Ad essi si accompagnano le 20 borse di studio messi a disposizione dall’organizzazione fino al 2022 e all’apertura dei “Centri Educativi diffusi” realizzati grazie al progetto Arcipelago Educativo, per contrastare la perdita di apprendimento (learning loss) e di motivazione allo studio causate dalla prolungata chiusura delle scuole.

“Vorrei ringraziare, a nome dell’Amministrazione comunale, sia Save the Children che Psy+ Onlus per il servizio che, in modo del tutto gratuito per i cittadini apriliani, assicurano alla nostra Città – conclude l’Assessore Martino – con loro, ringrazio anche i dirigenti scolastici degli istituti cittadini, per la collaborazione e il grande lavoro di squadra che, in questi anni e in questi ultimi mesi, hanno rappresentato il vero valore aggiunto dell’intera iniziativa”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA