SCUOLA

tante novità nel servizio di refezione scolastica

Aprilia – Più comfort e della sostenibilità ambientale nella refezione scolastica

APRILIA –  È stato avviato in tutti gli istituti comprensivi della Città il servizio di refezione scolastica. Quest’anno la mensa nelle scuole cittadine presenta diversi elementi di novità, introdotti per migliorare il comfort dei piccoli alunni e del personale scolastico ma anche per consentire un maggiore rispetto della sostenibilità ambientale.

Attenzione costante all’ambiente ed educazione ad una corretta alimentazione – commenta l’Assessore alla Pubblica Istruzione Elvis Martino – sono gli elementi che abbiamo cercato di potenziare in questo nuovo anno scolastico. Essi corrispondono ad azioni che, come Amministrazione, portiamo avanti da anni. Siamo convinti che supportare al meglio la missione educativa delle scuole ci permetta di tutelare il nostro territorio anche nei decenni a venire”.

Il crescente utilizzo di prodotti alimentari biologici – già avviato nel corso dello scorso anno scolastico – è accompagnato quest’anno da attività migliorative volte a ridurre gli sprechi alimentari, i rifiuti e gli imballaggi prodotti, nonché a migliorare l’efficientamento energetico del servizio erogato. La società che gestisce il servizio di refezione continuerà ad utilizzare anche quest’anno, per la distribuzione dei pasti preparati per i piccoli utenti nelle scuole, solamente mezzi con motorizzazione elettrica, eliminando così le emissioni di CO2 prodotte giornalmente.

Altra iniziativa di grande importanza è la progressiva eliminazione della plastica monouso. L’azione si inserisce in un percorso avviato dall’Amministrazione comunale da diversi anni ed oggi di interesse globale. Proprio al fine di limitare l’uso della plastica nella consumazione dei pasti, sono state installate, in diversi locali di refezione, lavastoviglie a basso impatto ambientale che permetteranno il lavaggio in loco delle stoviglie e l’utilizzo di piatti, posate e bicchieri in materiale durevole al posto della plastica. Il servizio, già attivo presso la scuola primaria e dell’infanzia di via Amburgo, verrà avviato entro il mese di ottobre anche negli altri refettori dove sono state installate le lavastoviglie. Il lavaggio delle stoviglie, nonché tutte le attività di pulizia e sanificazione degli ambienti, avverranno tramite l’utilizzo di prodotti con certificazione “ECOLABEL” e/o “CAM”, adottando tecnologie anti spreco all’avanguardia, come i sistemi di dosatori automatici e/o sistemi di dosaggio con caps idrosolubili.

Con l’inizio del servizio mensa, presso la scuola dell’infanzia e primaria di via Amburgo, quest’anno è stato anche avviato l’utilizzo della cucina per la cottura del primo piatto in loco.

Inoltre, questa estate al fine di rendere gli ambienti dove si svolge il servizio più confortevoli, la società BioristoroItalia, che gestisce il servizio, ha realizzato diversi interventi, tra i quali l’installazione della nuova pavimentazione fonoassorbente nei plessi di diversi refettori (Montarelli, Pascoli, Elsa Morante, Selciatella, Campo di Carne primaria, Campoverde infanzia) volta a ridurre il rumore generato nei locali dove vengono somministrati i pasti.  Nei locali cucina sta per esser gradualmente sostituita l’illuminazione preesistente con una tecnologia innovativa e all’avanguardia con azione battericida e all’interno delle sale mensa è previsto anche l’allestimento di particolari “quadri” con sistema di purificazione aria da agenti inquinanti. Infine, nel corso dell’anno scolastico verranno realizzati progetti di educazione alimentare e ambientale, che terranno conto della vocazione rurale del nostro territorio e dei suoi prodotti tipici e saranno studiati e mirati per ogni tipologia di utenza (alunni infanzia e primaria).

Questi interventi – conclude l’Assessore Martino – saranno accompagnati dal confronto continuo con le famiglie dei giovani alunni fruitori del servizio, che verrà avviato anche tramite l’attività della nuova commissione mensa recentemente costituita. Siamo certi, in questo modo, di poter offrire un contributo concreto alle diverse iniziative messe in campo per la difesa dell’ambiente e per la tutela della sostenibilità ambientale”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA