SCUOLA

Aprilia è seconda in classifica preceduta solo da Pontinia ma è prima tra i comuni medio-grandi

APRILIA: Nel 2019 spesi oltre 6 milioni di euro per l’ISTRUZIONE

APRILIAOltre 6milioni di euro in spese per l’istruzione nel 2019, con una media pro-capite di 80,91 euro proiettano Aprilia tra le prime Città, nella classifica provinciale pubblicata oggi da Latina Oggi riprendendo dati diffusi da OpenPolis qualche settimana fa.

“Si tratta di un dato che ci riempie di orgoglio e che certifica in maniera univoca l’impegno dell’Amministrazione in questi anni” commentano all’unisono sia l’Assessore alla Pubblica Istruzione Elvis Martino che l’Assessora Luana Caporaso, che ha la delega all’Edilizia Scolastica e ai Trasporti.

La classifica provinciale è guidata dal Comune di Pontinia, che a fronte di una spesa di poco più di 2milioni di euro, raggiunge una media pro-capite di 135,25 euro. Aprilia è però il primo Comune medio-grande, con un numero di abitanti che supera i 25mila. Il dato tiene conto di tutte le voci di spesa per scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado: dalle spese di gestione, manutenzione e funzionamento degli edifici al trasporto scolastico, da spese ausiliari come borse di studio e sovvenzioni fino a servizi quali la mensa scolastica.

“Si tratta di un lavoro complesso – commenta l’Assessore Martino – che l’istituzione locale promuove sfruttando la collaborazione non solo tra i propri uffici, ma anche con gli istituti e con la società civile. Un lavoro corale che finora ci ha consentito di conseguire risultati importanti e che sicuramente ci sprona ad un impegno sempre maggiore, sperando anche in un intervento dello Stato ancor più consistente in futuro, visto che il nostro Paese è ancora indietro in fatto di spesa complessiva per la scuola”.

Una voce importante del bilancio comunale per quel che riguarda le politiche scolastiche è di certo rappresentato dall’edilizia scolastica. “In questi tre anni – commenta l’Assessora ai Lavori Pubblici Luana Caporaso – il nostro obiettivo primario è stato proprio la valorizzazione del patrimonio scolastico della nostra città, per rendere il più possibile accoglienti e funzionali tutti i plessi dei diversi istituti cittadini. Per questo, oltre ai numerosi finanziamenti ottenuti, Aprilia spende ben 200mila euro di fondi dal proprio bilancio, ogni anno. Un ringraziamento particolare va sicuramente agli uffici del Comune, che non si sono risparmiati – anche in questo anno così particolare – per poter rispondere prontamente ed efficacemente alle esigenze e talvolta anche alle emergenze”.

Il dato apriliano è ancor più rilevante se confrontato con la spesa dei Comuni limitrofi. Ad eccezione di Anzio, infatti, che spende mediamente 94,08 euro per ogni abitante, tutti gli altri Comuni si attestano su livelli di spesa inferiori: Lanuvio con € 74,81 pro-capite, Latina con € 50,88, Velletri con € 52,44, Cisterna di Latina con € 40,89, Ariccia con € 55,34 fino ad arrivare ad Ardea che chiude la classifica “territoriale” con soli € 9,29.

“Ora ci attendono anni sicuramente impegnativi – concludono i due assessori – anche perché siamo certi che anche le politiche scolastiche dovranno adeguarsi ai nuovi bisogni e i nuovi fenomeni messi in luce dalla pandemia che stiamo vivendo. Aprilia, ad ogni modo, è pronta a dare il suo contributo, sulla base chiaramente dei nuovi percorsi che il nostro Paese vorrà intraprendere”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA