SCUOLA

La scuola aveva inviato al ministero il giornalino

Aprilia – Il ministro dell’istruzione Azzolina scrive all’istituto Matteotti : uniti ce la faremo

Parole d’elogio ed i complimenti del Ministero alla scuola di Aprilia

Aprilia – Ieri sera tutta la comunità scolastica dell’istituto comprensivo Matteotti di Aprilia è stata colta dall’emozione di ricevere un messaggio del ministro dell’istruzione Lucia Azzolina e del capo dipartimento del sistema educativo di istruzione e formazione Max Bruschi. L’Istituto aveva inviato al ministro e al capo dipartimento il numero speciale del Matteottino, il giornalino della scuola. Un numero speciale perché gli alunni vi hanno trattatointeramente di questa emergenza sanitaria e perché è stato realizzato “a distanza” in questo periodo di chiusura delle scuole. Testi in cui i ragazzi confrontano quello che stiamo vivendo ai racconti dei nonni della seconda guerra mondiale o dove parlano della scuola, di quello che fanno a casa, di ciò che a loro manca. Ma anche testi dove vengono valorizzati i sentimenti dell’amore e dell’amicizia, perché non dobbiamo sentirci vuoti nonostante l’isolamento che stiamo vivendo tutti nelle nostre case. Poi c’è l’abbraccio che commuove, quell’abbraccio colorato virtuale che tantissimi alunni hanno voluto rendere con una loro foto e un disegno di un arcobaleno al motto “andrà tutto bene”. Non è una speranza, ma una certezza che ci viene resa dal sorriso e dai colori dei nostri alunni. L’unica speranza è che tutto finisca presto perché questo abbraccio possa tornare ad essere reale tra tutta la nostra comunità scolastica. Poi ci sono i disegni di tantissimi arcobaleni “andrà tutto bene”. Un lavoro enorme realizzato nella scuola dell’infanzia e primaria di Campoverde e nella primaria della Deledda. “Abbiamo voluto trasformaci in una comunità virtuale e fare compagnia ai nostri ragazzi –spiega il dirigente scolastico Raffaela Fedele- che sicuramente stanno passando un momento difficile. Magari non lo dicono perché pensano di poter generare ancora più preoccupazione ai genitori e ai familiari. Ai nostri alunni abbiamo voluto dare questa nostra carezza e questo grande nostro abbraccio perché siano certi di una cosa: non saranno mai soli”. Un abbraccio che la scuola ha voluto estendere al ministro Azzolina e al capo dipartimento dell’istruzione che, ieri sera, ancora al ministero per questa emergenza, ci hanno risposto con grande calore. “Vi ringraziamo sentitamente per il bellissimo pensiero, che la Ministra ha apprezzato moltissimo. –ha risposto la segreteria del Ministro- In questi giorni così impegnativi e difficili, il vostro splendido giornalino ha portato tanto colore ed anche tanto calore nelle stanze della Ministra. Vi ringraziamo anche per le vostre interessanti testimonianze, che ci hanno descritto le vostre abitudini, la vostra scuola e ci hanno parlato di voi. Un particolare ringraziamento va ai vostri docenti per avervi guidato nella realizzazione di questo bel lavoro ed alla vostra Dirigente scolastica, prof. ssa Fedele, per averne permesso l’invio come graditissimo pensiero. Siamo certi che da questo difficile periodo usciremo tutti più forti e sapremo apprezzare di più la nostra importantissima scuola, che la Ministra segue con estrema attenzione e tanto impegno. Vi inviamo un abbraccio virtuale che vi stringa tutti ed il nostro grazie particolarmente affettuoso”. “Bravissimi! #insiemecelafaremo e #lascuolanonsiferma! E voi lo dimostrate… -ha risposto il capo dipartimento Max Bruschi- Sono ancora al Ministero, e queste iniziative mi danno la voglia di essere all’altezza di tutti voi! A presto, e vi prometto che verrò a trovarvi quando tutto questo sarà finito”. Tutta la nostra comunità scolastica ringrazia per queste stupende parole che hanno riempito il cuore di docenti e studenti. Si stringe al Ministro e a tutto lo staff del ministero che con grande fatica sta cercando di non fermare la nostra vita scolastica quotidiana. “Uniti ce la faremo”, noi in questo appello ci siamo.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA