SCUOLA

L'evento promosso dalla scuola Matteotti e dall'associazione Kammermusik

APRILIA: Grande partecipazione al Festival delle Orchestre Pontine “Memorial Andrea Di Gioia”

APRILIA – Si è conclusa ieri sera, sabato 4 maggio, la terza edizione del festival delle orchestre pontine “Memorial Andrea Di Gioia” promossa dall’Istituto Comprensivo Giacomo Matteotti di Aprilia in collaborazione con l’associazione Kammermusik che gode dei patrocini della Regione Lazio, della Provincia di Latina e del Comune di Aprilia.

Oltre 300 persone hanno assistito al concerto finale che ha visto la partecipazione dei docenti di strumento musicale della sezione ad indirizzo musicale dell’Ic Matteotti di Aprilia e dei docenti di strumento dell’associazione Kammermusik che da anni collabora con l’istituto comprensivo Matteotti per la diffusione della pratica musicale nella scuola. Il coro Matteotti, composto dagli alunni dell’indirizzo musicale e da alunni selezionati dalle classi della secondaria, hanno cantato per l’occasione in prima assoluta il repertorio montato quest’anno, compreso il medley “Viaggio nell’agro pontino” registrato per il docufilm vincitore del bando triennale delle arti del Miur. Molto commovente la perfomance del coro Matteotti insieme al prof. Pio Spiriti in un arrangiamento di “Stella” di Antonello Venditti dedicato ad Andrea. Tutto il festival è dedicato ad Andrea Di Gioia il giovane e talentuoso ragazzo apriliano morto in un tragico incidente stradale. Andrea suonava il flauto traverso oltre che il pianoforte, amava la musica. Ha frequentato le scuole elementari a Deledda (Ic Matteotti), ha seguito le lezioni della Kammermusik e della scuola ad indirizzo musicale Gramsci per poi entrare al liceo musicale di Latina. Per l’occasione la flautista Alessandra Salsiccia, docente della Kammermusik, ha suonato il flauto di Andrea su gentile concessione della famiglia in tre pezzi della suite di Bach: Bouree, Menuet e Badinerie nonché nel quartetto che ha riproposto l’overture del Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Hanno suonato nel concerto finale i Maestri e professori: Pio Spiriti (violino), Riccardo Toffoli (pianoforte), Alessia Calcagni (pianoforte), Daniele Dian (clarinetto), Alessandra Salsiccia (flauto), Claudio Di Lelio (Violino) e ha cantato la soprano Mariangela Cafaro. Il coro Matteotti è stato diretto dalla professoressa Gabriella Vescovi coordinatrice della sezione ad indirizzo musicale dell’istituto.

La mattina del 2 e del 3 maggio, si sono esibite le scuole ad indirizzo musicale del nord Pontino. Quest’anno sono state nove le scuole che hanno aderito alla manifestazione, completamente gratuita per loro, e che si sono esibite nella palestra dell’Ic Matteotti in via Respighi appositamente trasformata in grande sala da concerto: la Matteotti di Aprilia, la Verga di Pontinia, la Volta di Latina, la Castelnuovo di Latina, la Volpi di Cisterna, la Chiominto di Cori Giulianello, l’Ic Sezze-Bassiano, la Gramsci di Aprilia, la Cena di Latina. Inoltre per la prima volta si è esibita l’orchestra del liceo musicale Manzoni che ha chiuso il festival in un tripudio generale di festa e di musica. I ragazzi che hanno partecipato sono stati circa 750.

Il ringraziamento della dirigente scolastica dell’Ic Matteotti di Aprilia Raffaela Fedele è andato a tutte le scuole partecipanti nonché ai genitori dell’indirizzo musicale dell’istituto che hanno aiutato tantissimo per la realizzazione dell’evento e hanno allestito anche un rinfresco per ogni giorno del festival. Ad ogni istituto partecipante nonché ai maestri che hanno suonato nel concerto finale, è stata consegnata una litografia del “pifferaio magico”, olio su tela che l’artista Antonella Bonaffini ha dipinto per l’evento. L’artista ha donato il quadro a Patrizia, la mamma di Andrea.

Il 2 maggio nel pomeriggio si è tenuta invece, nell’aula consiliare del Comune di Aprilia in piazza Roma, alle ore 16, la proiezione in prima assoluta del docufilm “Il Viaggio di Marco” vincitore del piano triennale delle arti del Miur su progetto dell’Ic Matteotti di Aprilia in rete con l’Ic Zona Leda. Un evento veramente commovente, sempre inserito nell’ambito del festival, grazie ad un lavoro svolto con passione da un gruppo di giovani di talento, gli Henry’s Studios, composto da un terzetto fenomenale: Giovanni Di Micco, Alessandra Addesse e Stefano Iuculano. Loro la regia e la scenografia di un cortometraggio che ha visto il plauso del sindaco di Aprilia Antonio Terra, del sindaco di Latina Damiano Coletta, del consigliere delegato del Comune di Cisterna Federica Agostini e dell’assessore ai servizi sociali del Comune di Cori, Chiara Cochi. Comuni che, insieme al Comune di Sermoneta, hanno patrocinato l’iniziativa. Presenti inoltre, il consigliere regionale Salvatore La Penna e la dottoressa Roberta Barbato delegata del dirigente dell’Usr Lazio, ufficio territoriale di Latina.  Il corto tocca i temi dell’emigrazione e della conseguente emarginazione vinta attraverso la passione della ricerca, della storia, della musica e dei mezzi di trasporto ecologici come appunto la bicicletta. Il tutto grazie ad una scuola, che come ha sottolineato la dottoressa Barbato, punta al “successo formativo” dell’alunno e alla sua piena realizzazione nel tessuto sociale. Vicinanza al progetto è arrivata anche da Luigi Berlinguer ed Annalisa Spadolini del Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti presso il MIUR. La colonna sonora del corto è stata composta da Marco Matarese, alunno del conservatorio di musica Ottorino Respighi di Latina con il quale è stata avviata una collaborazione per questa iniziativa. L’Ic Zona Leda, grazie all’inteso lavoro svolto dall’ins. Lorella De Meis, ha curato la “guida” al docufilm: un viaggio storico nei Comuni che sono state le “tappe” del viaggio di Marco: Aprilia, Latina, Cisterna di Latina, Cori e Sermoneta. Per l’occasione il Prof. Francesco Capodilupo, presidente dell’associazione Kammermusik e docente di teoria musicale e composizione al liceo Manzoni di Latina, ha arrangiato un medley cantato dal coro Matteotti che ripercorre la storia del territorio pontino attraverso la musica.

Grazie al sostegno economico e logistico del Comune di Aprilia, il progetto prosegue il 6 giugno al teatro Europa quando sarà proiettato “Il viaggio di Marco” e si esibiranno le orchestre delle scuole ad indirizzo musicale dei Comuni interessati: Cori, Latina, Aprilia e Cisterna.

Si ringraziano in ultimo gli sponsor che hanno permesso la realizzazione di tutto questo importante lavoro nonché l’acquisto di tre palchetti per le esibizioni che sono stati inaugurati proprio per il concerto finale: Famiglia Di Gioia, Iros Impianti, Casagrande Tabacchi, Fonte San Vincenzo, Tessiture Franchina, Comsider, Prima Service, Trilogy Gioielleria, Risparmio Carni, Stradaioli Costruzioni Generali, Bar Trattoria Carano Garibaldi, Hc4 Stile, Ristorante Bar Bernini Santino, Conad City via Valtellina, Antichi Sapori, New Dreams e Bper Banca.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Da non perdere