SCUOLA

Aprilia – Gli studenti dell’Istituto Rosselli di Aprilia ricevono dal Questore l’attestato “PretenDiamo

Si è svolta il 10 novembre, presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Carlo e Nello Rosselli” di Aprilia, la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione al progetto/concorso “PretenDiamo legalità”, bandito e promosso dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, in collaborazione con la Direzione Generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico del Ministero dell’Istruzione.

Alla presenza del Dirigente Scolastico, il prof. Ugo Vitti, della referente del progetto per l’Istituto, la prof.ssa Sabrina Vento e della prof.ssa Maria Luisa Bagnara, i ragazzi della 2A AFM, hanno ricevuto l’ambito attestato dalle mani dei curatori dell’evento: il Questore di Latina Michele Spina, l’Ispettore Superiore Alba Faraoni e la Dottoressa Emiliana Bozzella, funzionario dell’Ufficio Scolastico Regionale Ambito Territoriale di Latina.

“Rivolgo i miei più sinceri auguri – elogia Michele Spina – non soltanto ai ragazzi del Rosselli, che si sono distinti a livello provinciale ex aequo con altre scuole, ma a tutto l’Istituto, per l’impegno profuso nell’adesione ad iniziative che incoraggino lo sviluppo di competenze reali, utili, quindi, nella vita di tutti i giorni. Difatti, anche il progetto “PretenDiamo legalità” è nato con l’intento di unire alla didattica scolastica, delle attività concrete, finalizzate alla divulgazione del concetto di legalità in tutte le sue forme: dal rispetto delle regole, al corretto utilizzo della rete internet e dai valori Costituzionali di amicizia, libertà e solidarietà, all’inclusione”.

“Siamo felici di aver condiviso questa esperienza con i ragazzi del Rosselli – aggiunge Emiliana Bozzella – che si sono distinti, in modo egregio, insieme ad oltre i 3000 e più partecipanti al concorso.  Abbiamo selezionato numerosi lavori, prodotti con grande originalità, densi di significato, che hanno dimostrato quanto gli alunni abbiano maturato le giuste consapevolezze ed accolto generosamente l’invito a “seminare il cambiamento”, ovvero a vivere e farsi promotori della Legalità”.

Note di merito anche da parte di Alba Faraoni: “Complimenti ai ragazzi del Rosselli, per il loro impegno e la loro dedizione dimostrata, durante tutto l’iter del progetto. Abbiamo effettuato insieme, tramite webinar di approfondimento, un vero e proprio viaggio virtuale,  attraverso gli Uffici di Polizia, portando i ragazzi ad immedesimarsi concretamente  nel ruolo del poliziotto, della vittima e in quello dell’autore dei reati. Prossimamente, provvederemo a consegnare le attestazioni di partecipazione  anche alle altre scuole aderenti al progetto”.

Emozionati gli studenti della 2A AFM, che con orgoglio e soddisfazione, per il traguardo raggiunto, hanno rimarcato l’importanza di partecipare ad iniziative che siano di supporto allo sviluppo di competenze trasversali, spendibili in tutti i campi della propria vita, presente e futura.

“Siamo onorati – conclude la cerimonia il Dirigente Scolastico, Ugo Vitti – di aver ospitato e di ricevuto questo riconoscimento come parte attiva al progetto “PretenDiamo legalità”, nei confronti del quale i nostri ragazzi hanno dimostrato forte coinvolgimento ed entusiasmo. Il nostro Istituto Scolastico, si spende alacremente, al fine di favorire le necessarie consapevolezze sociali ed individuali e per ampliare quel senso di partecipazione attiva e responsabile, al tema della legalità, quale base per la crescita dei cittadini di domani e per la costruzione di una società più responsabile”.

Nei prossimi giorni la Questura di Latina procederà alla distribuzione degli attestati di partecipazione agli alunni delle altre scuole in Provincia che hanno aderito e si sono ben distinte nel Progetto Pretendiamo Legalità 2021.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA