PRIMA PAGINA

Il sindaco Terra scrive alla Regione Lazio

Rifiuti – Aprilia rischia l’emergenza

Terra : indicateci un altro impianto alternativo a Rida

APRILIA – Proprio quando l’estate sta entrando nel vivo, proprio quando le temperature si sono alzate, la città di Aprilia rischia di finire nell’emergenza rifiuti. Lo dice chiaramente il sindaco Antonio Terra che ieri pomeriggio ha preso carta e penna ed ha scritto ai vertici della Regione Lazio.  “La Società Rida Ambiente, si legge nella lettera inviata alla Regione, ha comunicato la chiusura dell’impianto, tmb presso il quale vengono inviati i rifiuti indifferenziati del Comune di Aprilia, con conseguente sospensione del servizio per il periodo tra il 29 giugno ed il 4 luglio”. Il sindaco, inoltre, informa la Regione che a seguito di una prima comunicazione da parte di Rida circa la sospensione del servizio che il Comune di Aprilia ha modificato il calendario della raccolta porta a porta. “I cittadini di Aprilia, scrive Terra, non conferiscono l’indifferenziata, tenendola a casa dal 22 giugno. La successiva nota della società ha protratto di ulteriori tre giorni la chiusura dell’impianto non consentendo il regolare svolgimento del servizio di igiene urbana costringendo questa amministrazione ogni utile iniziativa tesa ad individuare ed adottare le necessarie e indifferibili misure emergenziali tali da scongiurare criticità di natura igienico sanitaria”. Il sindaco Terra, inoltre, chiede alla Regione che venga indicato un impianto alternativo nel quale conferire i rifiuti indifferenziati  del Comune di Aprilia.  Terra definisce questa indicazione “condizione necessaria per la ripresa del servizio”. “L’amministrazione, conclude la lettera, si riserva di valutare i profili di responsabilità nelle sedi più appropriate a tutela degli interessi della collettività”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA