PRIMA PAGINA

Aprilia Città del Vino, il Sindaco riceve il Vicepresidente in vista dell’adesione

Aprilia – L’amministrazione Principi pronta per l’adesione della Città di Aprilia a Città del Vino, l’associazione nazionale istituita a Siena il 21 Marzo 1987 che raccoglie i Comuni italiani a vocazione vitivinicola, al fine di valorizzare tradizioni, storia, cultura del vino e le produzioni enologiche. Un territorio, quello di Aprilia, che sin dal 1966 ha visto sorgere una delle prime 10 DOC italiane.
“Il percorso, scrive una nota stampa del Comune di Aprilia. di adesione è iniziato a Settembre 2023, attraverso l’interlocuzione avviata con l’amministrazione di Nemi che aveva dato vita alla manifestazione enologica “Borgo diVino”. La partecipazione del vicesindaco del Comune di Aprilia Vittorio Marchitti a quell’evento ha segnato l’avvio di un confronto con il sindaco di Nemi e Vicepresidente dell’Associazione Nazionale Città del Vino, Alberto Bertucci. L’iniziativa approderà in Consiglio Comunale per l’approvazione della delibera che sancirà l’adesione di Aprilia a Città del Vino”.

Ieri mattina la visita del sindaco di Nemi Alberto Bertucci presso la sede comunale di piazza Roma, è stata l’occasione per discutere gli ultimi dettagli tecnici e per illustrare l’importanza dell’adesione all’associazione, che darà ad Aprilia la possibilità di usare il marchio e diventare un punto di riferimento per le manifestazioni di carattere nazionale orientate alla promozione delle produzioni vitivinicole. Presenti all’incontro il sindaco di Aprilia Lanfranco Principi, il Vicesindaco e Assessore con delega al Turismo Vittorio Marchitti e l’Assessore alle Attività Produttive Carola Latini.

“Il nostro territorio– sottolineano il Sindaco e gli assessori – vanta una tradizione consolidata e può offrire un contributo importante inserita all’interno di una rete nazionale nata allo scopo di promuovere la storia e la cultura della produzione vitivinicola. Aderire a Città del Vino rappresenta un passaggio significativo per diversi motivi. Sarà una vetrina per le nostre aziende e i nostri prodotti di eccellenza, dando loro una preziosa opportunità di farsi conoscere a livello locale, nazionale ed internazionale. Inoltre associare il Comune di Aprilia a Città del Vino rappresenta un’opportunità da cogliere al volo, creando le condizioni per lo sviluppo di un turismo lento, rurale, legato all’ambito enogastronomico. Siamo da sempre convinti che fare rete sia la strada per raggiungere obiettivi importanti: la possibilità di utilizzare il marchio ed essere inseriti all’interno del prestigioso Libro Bianco Città del Vino, far parte della rete nazionale dei comuni italiani con una riconosciuta vocazione vitivinicola, potrà dare più valore ai nostri prodotti, per aiutare Aprilia ad entrare in un circuito di  iniziative ed eventi di promozione, creando le condizioni di un modello di sviluppo sostenibile ancorato alla valorizzazione del territorio “.

Ricordiamo che alcune settimane or sono il Consiglio comunale ha votato all’unanimità una mozione presentata dalla consigliera di opposizione Luana Caporaso. La Mozione gettava le basi di un iter amministrativo che porterà la città ad aderire al circuito nazionale.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA