PRIMA PAGINA

sabato 7 Dicembre alle ore 17,30 presso l.C. “G. Pascoli” di Aprilia

Alla Pascoli di Aprilia, Poesia e Creatività sotto l’albero

Ospiti della scuola tre scrittrici pluripremiate a livello nazionale

Aprilia –  “Libri sotto l’albero”, questo il nome dell’evento davvero speciale che si è svolto sabato 7 Dicembre alle ore 17,30 presso l.C. “G. Pascoli” di Aprilia. Nato dalla ormai consolidata collaborazione tra l’Istituto Scolastico e l’associazione “Noi i libri e…”, l’evento ha richiamato un folto ed entusiasta pubblico davanti al palco del “Piccolo teatro Pascoli”. La serata, svoltasi in una suggestiva atmosfera natalizia, è stata condotta dalla presidente dell’Associazione “Noi i libri e…”, Sabrina Braga; ospiti d’eccezione, due scrittrici umbre pluripremiate a livello nazionale ed internazionale, Flavia Scebba e Marinella Amico Mencarelli, e la scrittrice apriliana Veruska Vertuani, vincitrice anche lei di svariati premi letterari nazionali.

Flavia Scebba, la “poetessa delle parole gentili”, ambasciatrice del “Movimento Nazionale della Gentilezza”, creatrice della pagina facebook “Dì poesia”, dedicata alla cultura e alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale italiano, ha presentato il suo “Teo e la Luna”, un libro fantastico in cui i piccoli lettori sono guidati alla scoperta dell’Italia attraverso gli occhi della Luna che, con il suo sguardo sulla penisola e i suoi abitanti, illumina il percorso di un viaggio che non finisce mai.

La seconda delle scrittrici presenti, Marinella Amico Mencarelli, fondatrice tra l’altro del premio letterario internazionale “Un solo mondo”, ha illustrato invece, “Il Panettone”: è la storia di una ragazzina di 12 anni e di un ragazzino di 9 che vivono il succedersi degli eventi in una comunità agricola e, consapevoli delle condizioni economiche dei contadini dell’epoca, escogitano un modo per realizzare un “gruzzoletto”, con l’obiettivo di far gustare a tutta la famiglia, per la prima volta, una fetta di panettone nel giorno di Natale.

L’evento ha visto la partecipazione attiva di alcuni alunni delle classi 1C e 1G dell’Istituto che, guidati dalle professoresse Emanuela Corinaldesi e Anna Pugliese, hanno collaborato alla presentazione dei suddetti libri, dei quali hanno letto ed interpretato alcuni stralci. In modo particolare si sono distinti Irene Dama, David Galvani, Greta Carosi, Leonardo Serafinelli nella lettura espressiva di poesie dal libro “Teo e la Luna” e Elettra D’Ammando, Valeria Caracciolo Torchiarolo, Cristian Marini, Francesco De Luca, che hanno invece dato voce ad alcune pagine de “Il Panettone”. Si è trattato dunque di un’altra bella iniziativa che l’Istituto ha condiviso con una delle più importanti associazioni del territorio.

Con l’occasione è stato anche presentato il libro dei ragazzi della 3A che, sotto il coordinamento della professoressa Loredana Melgiovanni, hanno realizzato una raccolta di poesie dal titolo “Melodie del sentimento”. Il libro, nato dall’esigenza di esprimere emozioni, sentimenti, riflessioni, raccoglie 64 testi poetici; ognuno di essi è stato corredato da una elaborazione grafica, esplicativa del messaggio. La bellezza e l’intensità dei testi e dei disegni hanno fatto emergere come in questa società, sempre più dominata da una comunicazione mediata e virtuale, la poesia e l’arte abbiano ancora la funzione di esprimere gli aspetti più veri ed immediati dell’animo.

I componimenti sono stati sottoposti all’attenta analisi della giuria composta dalle tre scrittrici ospiti e sono così risultate vincitrici le poesie: “Il mio infinito” di Chiara Vallario; “Il volo libero”, di Irene Palmieri e “Emozioni” di Valerio Piccitto.  Alcune menzioni speciali sono state assegnate anche a: Sofia Macera per “Il mio piccolo infinito”; Beatrice Carugno per “Stagioni e tempo”; Martina Renzi per “Rosa appassita”. Quest’ultima, in virtù del delicato argomento che ha affrontato, la violenza, è stata invitata a Spello per partecipare al concorso di poesia “I giorni delle Rose”.

Un ringraziamento speciale è andato al Dirigente Scolastico professor Ciro Scognamiglio, che ha consentito e presenziato l’evento.  Ultimata la premiazione, la serata si è conclusa con il tradizionale taglio del panettone e con gli auguri di un sereno Natale a tutti i partecipanti.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA