PRIMA PAGINA

Nasce il COMITATO AGRICOLTORI APRILIANI

Agricoltori apriliani: No alla Tari sui depositi agricoli

"Chiediamo ascolto da parte del sindaco di Aprilia, Principi, e dall’amministrazione comunale tutta"

Aprilia – Nasce in città un nuovo comitato: “COMITATO AGRICOLTORI APRILIANI”. “Già colpiti dalla moria del kiwi e dai forti danni dovuti alla Peronospera della vite, nonché dai prezzi bassi del latte e dall’esorbitante aumento dei costi di produzione dovuti alle varie guerre in corso, gli agricoltori apriliani si vedono ora penalizzati anche dal pesante fardello delle ingiunzioni Tari sui depositi agricoli. Senza giri di parole il neo gruppo di imprenditori locali chiariscono da subito il loro spirito. L’iniziativa è rivolta al mondo della politica locale.

“Una tassa, spiegano, caricataci dal Comune di Aprilia in modo assolutamente ingiusto visto che, secondo le norme nazionali in materia di tassazione dei rifiuti speciali, i depositi agricoli sono esclusi perché produttivi di soli rifiuti speciali che il Comune non può smaltire.
Per questi motivi, e con il fine di far emergere una voce che chieda l’applicazione di una legge nazionale di buon senso, che è stato costituito
“COMITATO AGRICOLTORI APRILIANI”. Con la creazione del comitato chiediamo ascolto e attenzione da parte del sindaco di Aprilia, Lanfranco Principi, e dall’amministrazione comunale tutta. Perché siamo arrivati al caso limite che, neppure vendendo le nostre attività, riusciremmo a pagare le esorbitanti cifre richieste dall’ente comunale”.

La nota stampa è firmata da:

Telesca Patrizio
Cosmi Roberto
Menegatti Giovanni
Di Chiara Claudio
Miliucci Roberto
Marziali Gabriele
Guzzon Sergio
De Luca Sante
Lavezzo Maurizio
Vona Franco
De Luca Michele

@ RIPRODUZIONE RISERVATA