POLITICA

Ragusa: il territorio di Aprilia è pieno di rifiuti abbandonati

Aprilia – “Purtroppo questo territorio continua ad essere vessato dall’abbandono dei rifiuti che, se non rimossi, creano incentivazione al loro abbandono da parte di cittadini poco rispettosi dell’ambiente”. Andrea Ragusa del Movimento 5 Stelle torna a segnalare le discariche a cielo aperto che caratterizzano il territorio apriliano. Ragusa segnala il malcostume all’amministrazione che a suo dire non svolge il suo ruolo fino in fondo.

“Certo, spiega Ragusa, non sempre sembra che vengano messe in campo le azioni per prevenire quel riprovevole malcostume e addirittura spesso non si interverrebbe o lo si farebbe con notevole ritardo generando così oltre a possibili fenomeni di emulazione anche, possibili problemi di inquinamento del terreno e alimentazione di colonie di animali (ratti e blatte) che il nostro territorio non si può permettersi. Dal canto mio continuo a segnalare tempestivamente i cumuli di rifiuti abbandonati nel territorio cittadino per prevenire il formarsi di microdiscariche, senza scoraggiarmi della possibile inerzia nella rimozione o della mancanza di prevenzione contro il recidivare del fenomeno. Già, perché le segnalazioni inviate sono molteplici come per esempio per la discarica di via dei Colonizzatori, segnalata ben 5 volte dal 21/9/2023 al 31/3/2024, ma è ancora lì con tutta la sua varietà di rifiuti, in sacchi e non, compresa della mobilia, o il parcheggio sterrato sulla complanare della Pontina per recarsi al centro commerciale Aprilia 2, ripulito dopo la segnalazione del 26/9/2023, ma senza l’applicazione di misure di prevenzione contro l’abbandono è stato già riutilizzato come discarica, o ancora i rifiuti in via Nerone, segnalati a fine gennaio, stanno ancora lì, in quantità maggiore o via Caligola, oggetto di molteplici segnalazioni,  dove sacchi di rifiuti sono stati lasciati sul marciapiede per più di 20 giorni. Ma la reazione alla segnalazione, sempre che questa sia stata valutata dall’organo competente, che mi ha lasciato più di stucco è stata quella riguardante cumuli di rifiuti gettati nella cunette ai 2 lati opposti della Pontina vecchia, tra via Apriliana e via dei Rutuli, che in una di queste erano accompagnati dalla carcassa di un’autovettura data alle fiamme. Ebbene, ripassandoci dopo qualche giorno ho notato che era stata realizzata una recinzione, con della rete metallica, che costeggia gran parte della menzionata strada, fino all’altezza di via Torre Bruna e che i rifiuti erano stati recintati ma non rimossi! Concordo che così, in gabbia, i rifiuti stanno al sicuro, ma forse era il caso di ripulire tutte le cunette prima di realizzare la recinzione, o si pensa di rismontarla per rimuovere i rifiuti? Chiedo per un amico! Una tale situazione di maltrattamento dell’ambiente, ad Aprilia, non l’avevo mai vista”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA