POLITICA

Il primo cittadino di Aprilia risponde al settore agricolo preoccupato circa la Tari

Principi: attiveremo un indirizzo email dedicato agli agricoltori

Aprilia – L’amministrazione comunale e gli uffici sono al lavoro per verificare e risolvere i problemi manifestati dagli agricoltori, agendo a tutela della categoria e della normativa di riferimento. Come già annunciato, in tempi brevi verrà attivata una mail dedicata per agevolare lo scambio informativo e documentale con gli agricoltori interessati rappresentati dai professionisti che li assistono, ad ampliamento del portale già esistente sul sito del comune al link   https://aprilia.k-portal.it/titr/home e del numero verde Tari 800 828782 disponibile per tutti i cittadini.

Il Sindaco Lanfranco Principi inoltre ha già instaurato un tavolo di lavoro proprio al fine di individuare le soluzioni alle situazioni pregresse e dall’altra a definire in contraddittorio con le parti modifiche regolamentari e del piano tariffario Tari, in grado di tutelare le esigenze del settore agricolo e nel contempo quelle dell’Ente.

“Come avevamo già annunciato – sottolinea il sindaco Lanfranco Principi- provvederemo ad attivare un indirizzo email dedicato, per agevolare lo scambio informativo e documentale con gli agricoltori. Quanto alla risoluzione delle problematiche emerse, occorre precisare che si tratta di un’attività complessa, perché tali ingiunzioni provengono da disposizioni regolamentari approvate dall’Ente, tra l’altro della passata amministrazione, ma anche perché esistono in alcuni casi contenziosi tributari instaurati dagli stessi contribuenti, che hanno fatto emergere sentenze contrastanti. Chi amministra inoltre è tenuto a rispettare la normativa di riferimento, la quale prevede che il costo sostenuto per la raccolta dei rifiuti urbani debba essere completamente recuperato dalla Tariffa Tari applicata. Ciò comporta che eventuali agevolazioni concesse a determinate categorie di attività debbano essere ripartite a danno delle altre. Un amministratore, come un buon padre di famiglia, ha il dovere di analizzare con cura la situazione nel suo complesso nell’interesse di tutti i contribuenti”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA