POLITICA

La posizione del gruppo di Aprilia Possibile

“NO all’autostrada Roma – Latina, SI alla messa in sicurezza della Pontina e alla metro leggera”

APRILIA – “No all’autostrada Roma-Latina”. Aprilia Possibile conferma tutta la sua contrarietà rispetto al progetto che riguarda la creazione di una nuova arteria tra Roma e Latina. Per i civatiani è meglio mettere in sicurezza la Pontina e realizzare una metro leggera tra la capitale ed il capoluogo pontino.

“Il Movimento 5 Stelle – spiegano i referenti di Aprilia Possibile – alcuni giorni fa dopo che il Consiglio di Stato ha confermato la sentenza che aveva bloccato il progetto di realizzazione dell’autostrada Roma – Latina ha preso una posizione forte sulla realizzazione della stessa, dichiarando, tramite la consigliera regionale Gaia Pernarella, la propria contrarietà alla realizzazione dell’autostrada Roma-Latina e il favore alla sua messa in sicurezza, posizione storica di Aprilia Possibile che fin dal primo momento si è espressa fermamente in favore della posizione oggi sposata dal M5S.

Abbiamo più volte espresso anche un nostro sogno: la realizzazione di una metro leggera che collegasse Latina – Aprilia – Pomezia con Roma che rivoluzionerebbe la mobilità del nostro territorio.

Quello che ci rammarica è la posizione del Partito Democratico pontino che, soprattutto con i due consiglieri della provincia di Latina, esprime delle posizioni a nostro giudizio ormai anacronistiche. Gli stessi attori elogiano il lavoro svolto da Greta Thunberg per la salvaguardia dell’ambiente e ci viene il sospetto, a questo punto, che lo si faccia per moda.
Al coro PD si unisce anche Forza Italia con il Consigliere regionale di Forza Italia Simeone, formando così un “Patto del Nazareno targato Latina” in favore dell’autostrada, nel nome di un fantomatico sviluppo per il territorio, di fantomatici posti di lavoro che fanno sfregare le mani ai privati coinvolti ma che per nulla interessano ai cittadini che si vedono costretti a percorrere ogni giorno una delle strade più pericolose d’Italia.
Auspichiamo che vengano risolte, una volta per tutte, le problematiche politico-burocratiche e che venga avviato l’iter per l’urgente messa in sicurezza della Pontina.
No all’autostrada, Si alla bretella di collegamento Campoverde, Cisterna, Valmontone, Si alla messa in sicurezza urgente della Pontina”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Da non perdere