POLITICA

Lo dichiara in una nota l'Eurodeputato della Lega, Matteo Adinolfi

Lega: Coletta-Pd e 5Stelle bloccheranno Latina, gli elettori li puniranno

Latina – «A Latina c’è chi pur di conservare la poltrona o pur di sedervici è pronto a varare qualsiasi formula politica sulla pelle dei nostri concittadini. In queste settimane continuo a leggere, ultimo oggi a firma del Presidente Pd Mauro Visari, sempre con maggiore insistenza di probabili intese e appelli tra Pd e Lbc, con alcuni attori del Movimento Cinquestelle – peraltro del tutto estranei al nostro territorio – pronti ad imbarcarsi in una strampalata compagine amministrativa composta da Coletta, dagli amici di Renzi e della Boschi e da onorevoli Grillini del sud pontino.

È evidente che un’accozzaglia del genere non avrebbe alcun senso amministrativo se non quello di condannare per altri cinque anni il nostro territorio e la nostra città all’immobilismo e al pressappochismo con il quale in questi anni è stato governato il nostro comune, divenuto ricettacolo di spacciatori stranieri e di degrado urbano nelle sue zone periferiche.
Proprio oggi leggevo dell’ambizioso piano urbanistico e infrastrutturale proposto sulla stampa dal segretario del Pd Moscardelli e mi domandavo come questi personaggi pensino di congegnare le esigenze di sviluppo e crescita  della nostra città, di riqualificazione dal degrado dei nostri cantieri, di collegamenti moderni e rapidi per i nostri concittadini e di infrastrutture che ci colleghino all’autostrada come la Roma-Latina e la bretella Cisterna-Valmontone, con le visioni ideologiche e distinte di chi, da un lato si batte contro l’autostrada e dall’altro non riesce a prendere posizione su opere strategiche per il nostro futuro.
È evidente che avremo solo un’amministrazione frammentata e litigiosa su tutto: infatti, come ricordato anche dal nostro coordinatore comunale Valiani, tre anni di scelte sbagliate e controverse di Coletta, criticate nettamente dall’opposizione di destra, come dal Pd che con i suoi consiglieri comunali ha spesso e volentieri censurato ferocemente e aspramente il primo cittadin e la sua inconcludente amministrazione, non possono essere cancellati di colpo, così come non possono essere cancellate le tante critiche sui social arrivate a Coletta dagli ambienti pontini del Movimento Cinque Stelle.
È chiaro dunque che, se anche qui a Latina venisse replicata una coalizione Ursula, come avvenuto al parlamento Europeo, si tratterebbe soltanto di un’operazione puramente elettorale per timore del consenso leghista tra la gente. Un’operazione sulla quale però abbiamo pochi dubbi: i cittadini di Latina tra due anni manderanno a casa questa amministrazione, con o senza il Pd e i Cinque Stelle, e sceglieranno chi come la Lega incarna i valori di questa terra ed è pronta a dare a Latina una prospettiva seria di crescita e sviluppo per il futuro».
@ RIPRODUZIONE RISERVATA