POLITICA

Dura critica del gruppo Movap di Aprilia alla maggioranza Terra

La Regione smonta l’informagiovani di Aprilia, amministrazione comunale immobile

Lauretani : Per l'ennessima volta Aprilia paga un prezzo elevato per la "sciatteria" dell'Amministrazione Terra

APRILIA – Abbiamo dovuto dire addio al Centro Per l’Impiego già alcuni anni fa per colpa dell’Amministrazione Comunale che non si era costituita in giudizio, mancanza che ha determinato l’addio per la nostra comunità di un importante servizio per la ricerca del lavoro.

Oggi, con la Determinazione n. G15170 della Regione Lazio, il nostro comune perde dal 25 ottobre 2019 l’accreditamento per i servizi per il lavoro attraverso il quale si poteva partecipare al sistema regionale dei servizi per il lavoro, erogando ai cittadini varie tipologie di servizi, tra cui i servizi di base, il servizio di informazione e auto orientamento, quello di consulenza orientativa Servizio di incrocio domanda e offerta Servizi specialistici e quello legato alla stipula dei tirocini.

Il pressapochismo regna ormai sovrano nell’amministrazione Terra, perché non ci si rende conto che solo con l’accreditamento si possono svolgere queste funzioni, altrimenti siamo nel campo dell’intermediazione illegale che non può essere gestita dai semplici operatori del servizio civile come sostenuto dall’Assessore Barbaliscia.

Lascia stupito come non si è fatto nulla per evitare la perdita dell’ennesimo servizio pubblico per la nostra città che dal lontano 2000 ha aiutato molti giovani a trovare lavoro e come dopo aver visto depotenziato fortemente il Centro per L’impiego, la quarta città nel Lazio, non sarà neppure più munita del Servizio per il Lavoro obbligatori, rendendo ancora più difficile l’occupazione per i nostri giovani.

Privo di accreditamento, quello che rimane dello sportello Informagiovani, non può svolgere alcuna funzione di raccordo tra la domanda e l’offerta di lavoro, tanto meno raccogliere Curriculum per l’avvio al lavoro presso eventuali datori di lavoro, perché manca la legittimità “pubblica” a poter svolgere questa funzione. Grave sarebbe se ancora oggi di fronte alla revoca dell’accreditamento l’amminsitrazione continuasse a svolgere tale funzioni non più possibili e quindi illecitamente svolte senza i necessari presupposti.

Per l’ennessima volta Aprilia paga un prezzo elevato per la “sciatteria” dell’Amministrazione Terra.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA