POLITICA

L'intervento del consigliere provinciale Domenico Vulcano

“Garantire l’utilizzo delle palestre delle scuole della Provincia alle associazioni di Aprilia”

APRILIA – “Utilizzo delle palestre delle scuole provinciali per le associazioni sportive di Aprilia. Nessuno deve essere lasciato indietro”. Lo afferma il consigliere provinciale e comunale Domenico Vulcano. 

“Dopo la grande paura del coronavirus, tutti insieme stiamo cercando di tornare alla normalità, pur con tutte le misure che vanno prese per limitare il rischio di nuove ondate di contagi.

Anche lo sport deve riprendere, in sicurezza, ma con l’entusiasmo di sempre. Siamo ben consapevoli della straordinaria utilità delle molteplici società e associazioni sportive del territorio apriliano, che spesso sopperiscono alla mancanza di spazi aggregativi ed occasioni di socialità. E per questo motivo, le istituzioni devono muoversi seguendo l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno, e di garantire spazi adeguati a tutti gli operatori del settore. In particolare, degli sport cosiddetti minori, che riescono a raggiungere anche grandi risultati.

Al termine delle opportune valutazioni, la Provincia pubblicherà l’Avviso per la concessione delle palestre degli istituti scolastici di propria competenza. Sono imminenti e attese le direttive ministeriali per la riapertura dei plessi nel prossimo anno scolastico e, anche in virtù di esse, dopo un confronto con i dirigenti scolastici, sarà stilato il bando destinato alle associazioni sportive.

Le misure di contenimento del contagio da coronavirus comporteranno specifiche modalità di ingresso e di sanificazione degli spazi e dobbiamo anche considerare che ad avere priorità sono le attività didattiche. Valutato il nuovo calendario e gli orari scolastici, la Provincia avrà le idee più chiare sulla destinazione delle palestre all’esterno. Al più tardi alla metà di luglio, ovvero dopo la conclusione degli esami di maturità, la Provincia avrà definito tutti i dettagli per la pubblicazione dell’Avviso.

Invito fin d’ora tutte le società e le associazioni sportive a tenere in considerazione l’opportunità, una volta uscito l’Avviso, di presentare la propria candidatura per l’assegnazione di uno spazio per le attività fisiche ed agonistiche, nell’ottica della collaborazione, della condivisione e dell’inclusività. All’indomani della crisi-covid, questo è il momento di dimostrare coesione sociale e spirito solidale da parte della comunità, ma anche responsabilità da parte dei rappresentanti delle istituzioni a beneficio in questo frangente dei giovani che vivono di sport”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA