POLITICA

L'intervento del gruppo di Movap

Coronavirus: “Il Comune di Aprilia sospenda gli acconti IMU e TARI per le attività”, la proposta

APRILIA – “Il comune di Aprilia sospenda gli acconti Tari e Imu per le attività produttive”. Lo chiede il gruppo di MOVAP che torna ad incalzare il sindaco di Aprilia Antonio Terra.

“Ad oggi l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Terra – afferma Lorenzo Lauretani –  non ha ancora predisposto aiuti concreti all’economia per fronteggiare l’epidemia Coronavirus. Nei giorni scorsi è stata richiesto all’amministrazione Terra di valutare la sospensione dell’acconto TARI ed IMU 2020 per le attività produttive al fine di dare loro un sostegno concreto in questo momento di estrema difficoltà ed un segnale di vicinanza della politica a chi in queste ore con difficoltà sta sostenendo il nostro tessuto
economico.

La situazione delle attività è drammatica e qualcuno sta già pensando addirittura di non poter arrivare a fine anno. Il commercio in tutte le sue forme attualmente è fermo si tratta di un elemento oggettivo e non discutibile. Le imprese non hanno liquidità per far fronte alle scadenze e alle spese correnti. Non sospendere utenze e tributi sino alla fine dell’emergenza significa condannare alla chiusura molte attività e far saltare ancor di più posti di lavoro.

Ognuno deve fare la propria parte, a cominciare dal Governo fino alla Regione. Ma anche i Comuni hanno strumenti per dare una mano concreta ai comparti commerciali. Come Movap, al Sindaco abbiamo chiesto e richiediamo ancora oggi non solo solidarietà, ma anche interventi concreti: in
particolare, a livello locale abbiamo proposto di valutare l’ipotesi di sospendere o posticipare le scadenze per il pagamento degli acconti Imu e Tari, gli avvisi di pagamento per annualità pregresse di attivarsi concretamente presso il gestore del servizio idrico, Acqualatina da sempre contestata, affinché si possa approvare una moratoria per le bollette idriche alle attività produttive e sospendere tutte le procedure di distacco in corso in questi giorni a molte imprese apriliane.

Chiediamo altresì all’Amministrazione Comunale di adoperarsi in tempi celeri per l’adozione del disposto all’articolo 95 del DL Cura Italia che riconosce alle associazioni sportive la possibilità di sospendere il pagamento dei canoni di locazione relativi all’affidamento di impianti sportivi comunali. Estendiamo e rinnoviamo l’appello a tutte le forze politiche affinché si possano associare a questa nostra proposta di buon senso e buon governo adottate già da molte Amministrazioni Comunale”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA