POLITICA

Lo ha deciso la conferenza dei sindaci dell'ATO4

Aprilia, Vulcano: “Il depuratore di via del Campo sarà potenziato per servire 90mila abitanti”

APRILIA – L’impianto di depurazione di via del Campo di Aprilia sarà potenziato per servire un’utenza di 90mila abitanti equivalenti.

Lo ha deciso la Conferenza dei sindaci dell’Ato 4 presieduta dal presidente facente funzioni della provincia Domenico Vulcano. L’assise, alla quale ha partecipato anche il responsabile della segreteria tecnico organizzativa Umberto Bernola, ha deliberato la copertura straordinaria dei costi per gli interventi necessari ad ultimare il progetto predisposto dal Comune che doveva essere realizzato in parte con fondi della stessa amministrazione e in parte con fondi regionali. In particolare la Conferenza dei sindaci ha deciso di utilizzare parte dei finanziamenti destinati a interventi sulle fognature per il completamento dell’opera.

Si tratta di 2 milioni e mezzo di euro che vanno ad aggiungersi ai 6 milioni e 250mila euro già concessi dalla Regione Lazio per un’opera per la quale l’amministrazione non era riuscita a reperire – attingendo dalle tariffe idriche – la propria quota di contributo. Questo intervento eviterà dunque un incremento dei costi del servizio idrico a carico degli utenti.

“Sono decisamente soddisfatto – spiega il presidente facente funzioni Domenico Vulcano – che la conferenza dei sindaci abbia dato il via libera a questa proposta. Grazie a questa soluzione sarà possibile ultimare un’opera che per Aprilia e tutti i cittadini è fondamentale visto che il depuratore di via del Campo riuscirà a servire un’utenza di oltre 90mila persone. Un risultato raggiunto – conclude Vulcano – grazie all’impegno di tutti i sindaci dell’Ato 4 che hanno dato ampia disponibilità per l’utilizzo dei fondi necessari a potenziare quell’impianto”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA