POLITICA

Aprilia – L’assessore Caracciolo lascia l’incarico, “Motivi personali”

Il sindaco Terra ringrazia e lavora per un sostituto

APRILIA – Nel tardo pomeriggio di ieri, subito dopo la riunione di Giunta, l’Assessore Gianfranco Caracciolo ha rassegnato al Sindaco Terra le proprie dimissioni. La decisione è motivata da ragioni strettamente personali, “motivi – ha commentato l’ormai ex Assessore alle Attività Produttive – che mi avrebbero impedito di svolgere a tempo pieno, com’è giusto che sia, l’incarico conferitomi”.

Il Sindaco ha accettato le dimissioni, ringraziando Caracciolo per il lavoro svolto in questi anni: “Gianfranco ha assicurato, sin dal momento della nomina, dedizione e passione, ricoprendo l’incarico affidatogli con grande spirito di servizio – ha commentato il Sindaco Antonio Terra – a lui va il grazie dell’Amministrazione comunale e dell’intera Città. Sono certo che, anche nel futuro, non farà mancare il suo contributo al governo della Città, attraverso i suoi consigli e le sue considerazioni”.

Gianfranco Caracciolo è stato a lungo tenente della Polizia Locale di Aprilia: dopo il pensionamento, è stato candidato nella lista di Aprilia Domani, in occasione dell’ultima tornata elettorale. Il Sindaco lo ha nominato Assessore nel 2018, attribuendogli le deleghe a Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura, Sportello unico, Turismo, Rapporto con i consumatori, Spettacolo e tempo libero, Caccia e pesca e Protezione civile.

“Mi corre l’obbligo – ha dichiarato l’Assessore dimissionario – ringraziare tutti coloro che hanno suggerito, a suo tempo, il mio nome per il delicato incarico e chi mi ha concesso la possibilità di ricoprire un ruolo di così grande responsabilità, a partire dalla mia lista di appartenenza e dal Sindaco Antonio Terra. Questo tempo mi ha permesso di continuare, in maniera diversa, a lavorare per la mia Città”.

Adesso verrà nominato un successore che raccoglierà il testimone. Si era già parlato di staffette in giunta per percorrere il secondo tratto dell’esperienza amministrativa. In molti si aspettavano una mossa del genere a fine estate, adesso il sindaco dovrà affrettare i tempi e nominare un nuovo delegato.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA