POLITICA

Dura critiche delle liste di opposizione contro l'assessorato all'Ambiente

Aprilia civica: sulla Progetto ambiente un altro pasticcio del centrodestra

"Incredibile: In passato bocciavano quello che oggi approvano. Un'altra piroetta politica"

Aprilia – La maggioranza Principi ancora una volta si distingue per pressappochismo amministrativo e un atteggiamento politico che dire imbarazzante è dire poco. Ne è convinta l’opposizione in Consiglio comunale che a poche ore dalla chiusura del Consiglio comunale, di giovedì pomeriggio, spiega le ragioni della contrapposizione.

“Dopo aver approvato un bilancio pieno di errori e strafalcioni, spiegano i membri di Aprilia civica, la coalizione di governo, nel Consiglio comunale di ieri ha votato il prolungamento del servizio di affidamento “in house” della Progetto ambiente senza i necessari pareri tecnici. Come richiede la normativa, la delibera dovrebbe, infatti, giustificare i motivi per cui l’amministrazione comunale non si avvale di un operatore privato proveniente dal mercato libero ma trova conveniente estendere l’affidamento “in house”. Il documento presentato in aula dal delegato all’Ambiente è stato licenziato dunque in maniera errata”.

“Quello che però non è ricevibile dal punto di vista amministrativo, risulta imbarazzante da quello politico. L’attuale maggioranza ha votato un atto che estende il contratto della Progetto ambiente fino al 2030, si tratta del proseguimento naturale di quello approvato recentemente dalla nostra coalizione. Oggi i consiglieri della maggioranza Principi estendono il contratto, quando in passato atti simili sono stati contestati a più riprese con voti contrari adducendo che la Progetto ambiente era un’azienda allo sfascio. Alla luce dei fatti, e dei voti, non c’è stata nessuna discontinuità col passato. Ieri in maniera pretestuosa e strumentale gridavano allo scandalo per come stavamo gestendo la municipalizzata di via delle Valli, oggi, convertiti sulla via di Damasco, hanno confermato sia il contratto di servizio della Progetto ambiente che l’amministratore delegato. Di certo c’è che la nostra esperienza civica ha consegnato alla città un’azienda, la Progetto ambiente, efficiente ed in salute. Di certo c’è che la nostra esperienza civica ha rivoluzionato il settore avviando e sviluppando in città una raccolta differenziata divenuta un modello amministrativo per l’intero territorio provinciale e regionale. Di certo c’è un’azione politica virtuosa, la nostra, oggi certificata dalle scelte della maggioranza Principi che ha effettuato, come troppo spesso accade, l’ennesima piroetta politica”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA