POLITICA

Aprilia Civica: dalla maggioranza Principi uno spettacolo indecente

“Sulla discarica chiediamo ad i rappresentati regionali di venire ad Aprilia”

Aprilia – Aprilia civica torna sulle ultime vicende politiche che hanno interessato la maggioranza Principi. L’opposizione riassume le puntate precedenti:

“Dichiarazioni dell’assessore all’Urbanistica Roberto Boi: Cosa sta facendo Fratelli d’Italia regionale per tutelare Aprilia? Dov’è la famosa filiera di governo? I consiglieri regionali Tiero e Sambucci, che ad Aprilia hanno ottenuto voti e preferenze anche per difendere il territorio da impianti e discariche, cosa stanno facendo?”.

“Dichiarazioni Fratelli d’Italia: “Principi revochi le deleghe all’assessore Boi poiché la sua posizione e il suo agire appaiono incompatibili con il progetto politico di Un’altra Aprilia”.

“Dichiarazioni Principi: “Lo scambio avvenuto sui giornali nei giorni precedenti, fa parte della politica e del confronto su posizioni diverse”.

“Dichiarazioni assessore all’Ambiente Marchitti: “Evitiamo allarmismi”.

“Questo lo spettacolo offerto negli ultimi giorni da parte del centrodestra apriliano, sottolinea la coalizione di minoranza,  un centrodestra che, dopo le promesse da marinaio della campagna elettorale, vede arrivare l’ok alla discarica dalla sua stessa filiera di governo. Una maggioranza che si palleggia le responsabilità sulla pelle del territorio di Aprilia. Una maggioranza litigiosa e senza una guida autorevole che, dopo la figuraccia alle elezioni provinciali, si scopre sempre più isolata e divisa. Il sindaco Principi continua a preferire il silenzio. Un silenzio che diviene ogni giorno sempre più imbarazzante condito da frasi di circostanza politicamente inutili alle quali, visto le esternazioni dei suoi assessori, ormai non credono più neanche i suoi alleati più stretti.   L’assessore all’Ambiente, che dopo una vita nel campo civico oggi si riscopre paladino dei partiti di centrodestra, a differenza del suo collega Boi che ha indicato tra i responsabili il partito di Fratelli d’Italia, nasconde alla città che il settore Urbanistica della Regione Lazio ha dato parere favorevole alla discarica. Continua come un disco rotto ad attaccare le opposizioni sperando di distogliere l’attenzione dei cittadini dai temi importanti. Forse ancora stordito dai suoi continui cambi di casacca, confonde maggioranza ed opposizione. Ricordiamo che nel recente passato Marchitti considerava i nuovi impianti di raccolta rifiuti un’opportunità per il territorio, esternazioni che furono aspramente criticate anche dai alcuni dei suoi attuali compagni di maggioranza”.

“Uno spettacolo indecente pochi giorni dall’approvazione del bilancio, aggiungono gli esponenti di Aprilia civica, evidenzia una profonda frattura politica. Quando settimane fa presentammo in Consiglio comunale una mozione contro la discarica lo facemmo perché avevamo compreso le difficoltà della maggioranza Principi e gli intendimenti del centrodestra. Oltre a ricordare la campagna della raccolta firme contro la discarica, organizzeremo un convegno pubblico invitando i rappresentanti della filiera di centrodestra ad Aprilia. Vogliamo ascoltare dalla loro voce le posizioni in merito alla discarica. In ultimo, per la serie Aprilia non è solo un serbatoio di voti al quale attingere per poi sparire, ricordiamo al consigliere Tiero, ancora una volta poco informato sulle vicende apriliane, che Noi, come coalizione civica, fermammo, senza la filiera di centrodestra, ben tre progetti di discarica. Rispetto al provvedimento del commissario Illuminato Bonsignore, tra le altre cose, presentammo un ricorso al Tar. Su questo terreno invitiamo Tiero a portare ad Aprilia il Presidente della Regione Rocca per parlare di rifiuti. La nostra è sempre stata una posizione trasparente, non ideologica e in difesa del territorio. Altri non possono dire la stessa cosa”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA