LAVORO

Il sit-in di protesta organizzato il 26 marzo dalla Uiltucs Uil

Lavoratori licenziati e non reintegrati, scatta la protesta alla Findus di Cisterna

CISTERNA – Lavoratori licenziati e non reintegrati, scatta la protesta alla Findus di Cisterna. Si terrà il 26 marzo prossimo il sit-in di protesta, davanti lo stabilimento della Findus, organizzato dalla Uiltucs Uil di Latina.

“Per anni – spiega il segretario provinciale, Gianfranco Cartisani – questi lavoratori venivano impiegati nel servizio dato in appalto dalla “Compagnia Surgelati Italiana Spa. A fronte dell’avvenuto cambio di appalto, la forza lavoro è stata ricollocata parzialmente, lasciando un pezzo storico di maestranze senza impiego. Oggi chiedono il reintegro e rispetto dopo anni di lavoro”. La Uiltucs Latina si dice aperta al confronto sulla ricollocazione degli addetti.

“Esiste una responsabilità anche della committenza, – conclude Gianfranco Cartisani – chiamata anche presso gli enti competenti, ma risultante ancora oggi assente al confronto. I lavoratori hanno diritto e pretendono risposte”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Da non perdere