LAVORO

L'Apiario Pontino, o meglio, il suo miele millefiori, è l’unico in tutta la provincia di Latina ad aver ricevuto questo attestato di qualità

“Goccia d’oro” per il miele della famiglia Siviero

l marchio è Ter.Ca.Bea, è l’acronimo di Teresa, la mamma, Carlotta e Beatrice Siviero, le figlie

Dalle prime arnie, al riconoscimento di qualità, fino al posto nella Guida d’Italia ai grandi mieli. “E’ nato tutto come gioco” spiegano Teresa, Francesco e le loro figlie che nei giorni scorsi hanno ricevuto l’attestato che conferisce al loro miele millefiori, un “Goccia d’oro” e garantisce l’inserimento del loro Apiario pontino, nella lista dei migliori produttori d’Italia. La famiglia Siviero ha intrapreso questa strada un po’ per gioco, ma un gioco serio. Corsi e formazione prima di prendere le prime arnie. Poi “grazie ad un amico carissimo, Massimo Speranza a cui dedichiamo questo riconoscimento, il primo a credere in questo progetto, abbiamo dato vita al nostro apiario di famiglia”. Padre e madre volevano dare alle due bambine, un punto di vista diverso, ma diretto sull’ambiente e sull’importanza delle api per la natura. Poi, per distribuire ad amici e parenti il frutto dell’impegno costante, si è creato il marchio, registrato. E il logo. E dopo qualche anno di lavoro costante, di impegno e di amore, il riconoscimento inatteso: una “Goccia d’oro” al concorso omonimo e l’inserimento nella guida “I grandi mieli d’Italia”.
Il marchio è Ter.Ca.Bea, è l’acronimo di Teresa, la mamma, Carlotta e Beatrice Siviero, le figlie. Il fulcro intorno al quale ruota tutto. Il logo “Nasce da un disegno fatto dalla piccola Beatrice – spiega Teresa Maddaluno, la mamma – che a soli 6 anni ha creato su carta il suo schizzo. Poi papà Francesco lo ha trasformato in file digitale per poterlo usare”. “E poi nacque la nostra apina speciale – aggiunge papà Francesco che segue passo passo l’attività e insieme alle figlie e alla moglie studia e si aggiorna per poter allevare le api al meglio -. Se guardate l’ape potete vedere che con il corpo grande si forma la S di Siviero e con le ali la lettera C di Carlotta e la B di Beatrice». Un apiario di famiglia, in cui la famiglia è al centro di tutto. Sempre. “dobbiamo ringraziare, oltre al nostro amico Massimo che ci ha lasciato prematuramente, anche Marco Pietropaoli dell’azienda Le Scalette, che offre ad apicoltori professionisti ma anche ad attività familiari, la possibilità di utilizzare, per la smielatura, strumenti da professionisti in locali adeguati oltre che consigli preziosi”.
L’Apiario Pontino, o meglio, il suo miele millefiori, è l’unico in tutta la provincia di Latina ad aver ricevuto questo attestato di qualità. “Dopo tre anni di attività non ci aspettavamo tanto, ma è la prova che con l’amore, con la formazione, con la passione, si possono fare cose grandi e inaspettate”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA