FUORI CITTÀ

Il giovanissimo l'ha prima colpita al volto e poi rapinata

Rapina un’anziana della borsa contenente 800 euro, 15enne finisce in comunità

ROMA – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del collocamento in comunità nei confronti di un 15enne responsabile di rapina aggravata ai danni di una 76enne.

Lo scorso 8 dicembre 2020, l’anziana donna, dopo aver prelevato l’incasso (800 euro circa) dell’attività commerciale gestita dal figlio in zona viale Marconi, era stata seguita fino al parcheggio della propria abitazione. Appena scesa dalla propria autovettura, la donna era stata raggiunta e colpita con pugni al volto dal minore che, dopo aver utilizzato anche dello spray urticante per rendere impotente la vittima, le aveva asportato la borsa custodita all’interno dell’auto, per poi darsi alla fuga unitamente a un complice che lo attendeva a bordo di un veicolo.

Le risultanze investigative acquisite dai Carabinieri, le cui indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, hanno portato all’identificazione del giovanissimo malvivente che, dopo essere stato localizzato, è stato raggiunto dai militari che gli hanno notificato il provvedimento restrittivo emesso dalla competente Autorità Giudiziaria e lo hanno collocato in una comunità alle porte di Roma.

Anche il complice della rapina, un 23enne, è stato identificato e deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA