FUORI CITTÀ

Vittima una 22enne romana che si è rivolta ai carabinieri della capitale

Lei lo lascia dopo i maltrattamenti quotidiani, lui pubblica foto dell’ex ragazza nuda e immagini minacciose: 23enne denunciato

ROMA – Il mese di dicembre scorso, aveva trovato il coraggio di mettere la parola fine alla relazione sentimentale con il suo convivente e di denunciare ai Carabinieri della Stazione Roma Macao le numerose aggressioni, sia verbali che fisiche, che quotidianamente subiva. Così la vittima, una 22enne romana, è riuscita a scappare dalle grinfie dell’ex violento e tornare a vivere a casa dai suoi genitori nel centro di Roma.

L’uomo, un 23enne di Cerveteri, dopo le numerose denunce presentate dalla ex, è stato prima sottoposto ad un’ordinanza di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna che lui ha ignorato, violandolo, sin da subito. Infatti in più occasioni dopo essersi presentato sotto lo stabile dove la 21enne si era trasferita, i Carabinieri della Stazione Macao, prontamente allertati dalla vittima, hanno chiesto e ottenuto un’ordinanza di aggravamento con obbligo di dimora nel comune di Cerveteri, fino ad arrivare alla sottoposizione degli arresti domiciliari, viste le continue trasgressioni da parte dell’uomo.

La scorsa mattina, la donna dopo essere venuta a conoscenza che, il suo ex convivente aveva pubblicato sul profilo di un noto social network, alcune foto all’interno di storie, contenuti che restano visibili on-line per 24 ore, che la ritraevano nuda e altre con immagini di una pistola riportanti messaggi di minacce nei suoi confronti, è tornata dai Carabinieri a sporgere l’ennesima denuncia.

I miltiari, con l’ausilio dei colleghi della Stazione Campo di Mare, hanno fatto scattare una perquisizione a casa dell’uomo a Cerveteri, che ha permesso di rinvenire e sequestrare, una riproduzione di una pistola Beretta, modello 92, usata per minacciare la donna, numerose foto e video ritraenti la vittima nuda, salvate sullo smartphone in uso allo stalker e una sciabola con punta acuminata, illegalmente detenuta.

Per questo motivo, il 23enne è stato denunciato per i reati di detenzione illegale di armi, atti persecutori e trattamento illecito di dati personali.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA