EVENTI

La manifestazione verrà inaugurata martedì 16 luglio

Tutto pronto per “Latina sotto le stelle”

LATINA – Latina sotto le stelle all’Arena Corso, film libri e cibo per la narrazione della citta.

Si comincia martedì 16 luglio con “Latina Littoria” il pluripremiato film per  la regia di Gianfranco Pannone, che vinse nel 2001 il Torino filmfestival.

La storia del piano regolatore dell’Architetto Pierluigi Cervellati e dei tentativi politici di snaturarlo, raccontato con ironia e intensità grazie alla presenza dei protagonisti del tempo.

“E’ una docu-comedy che racconta le vicende tragicomiche di una città, forse specchio dell’Italia che è appunto Latina un tempo Littoria. – afferma Gianfranco Pannone –  Un teatrino politico che tutto sommato non è cambiato molto negli ultimi anni e al quale provo a guardare anche con umorismo forse necessario rispetto ai mali del nostro paese”.

Prima della proiezione è prevista la presentazione del libro “Fare spazio” che affronta la tematica delle pratiche di creazione e riappropriazione dello spazio pubblico attraverso l’arte, a esplorare i modi diversi di relazionarsi con il territorio, con la memoria storica e le identità contemporanee. Saranno presenti tre degli autori Massimo Rosolini, presidente dell’Ordine degli architetti ed ex Assessore all’Urbanistica, il regista Renato Chiocca e Massimo Palumbo, architetto e artista.

Ci sarà anche il libro di Pietro Antonelli “Littoria – Latina”.

“Soltanto attraverso la comprensione della storia, sia personale che comunitaria, possiamo individuare le strade per un progresso civile e sociale. – afferma Pietro Antonelli – Littoria ha avuto il difetto di essere nata da un equivoco. Latina quello di essere cresciuta senza affetto”.

Infine il libro fotografico di Tonino Mirabella con i testi di Luca Bandirali “L’ho vista”, che ci restituisce per immagini tutte le bellezze, le incongruenze, le assurde meraviglie e bruttezze di una città. I suggestivi ritratti furono esposti al Palazzo delle esposizioni a Roma, in una mostra voluta dall’ex assessore alla cultura del Comune di Roma Renato Nicolini, creatore dell’ Estate romana che ha trasformato la percezione della cultura a livello nazionale.

Prima delle presentazioni l’apericena, curata dai ragazzi di Prodotti Pontini, una giovane realtà imprenditoriale, che attraverso il portale www.prodottipontini.it sta portando sulle tavole internazionali le migliori produzioni dell’agroindustria e della vinicoltura locale.

Alle 20,20 apericena

Alle 21 presentazione dei libri

Alle 21,30 proiezione di Latina Littoria

Costo proiezione euro 4,50, proiezione + apericena 10 euro

Il tutto per narrare Latina, nelle sue implicazioni storiche, ambientali e umane e divulgare un percorso di costruzione dell’identità cittadina. Non si tratta di  film ambientati a Latina, non sono reportage, sono film emozionanti e poetici che raccontano cinque situazioni che hanno connotato la città: il piano regolatore di Cervellati, il Campo profughi, la Centrale nucleare, la discarica di borgo Montello e l’epopea dei coloni veneti. Ogni serata sarà condotta da testimoni che, a loro volta, si sono impegnati con azioni per la crescita culturale di Latina. Una iniziativa spontanea e volontaria cui hanno aderito registi, autori, attori, giornalisti, fotografi, architetti, che hanno voluto partecipare per amore della città. Una scommessa anche per i proprietari del Cinema Corso che hanno creduto nell’iniziativa, sostenendola.

Di seguito il programma nel dettaglio.

16 luglio “Latina Littoria” regia Gianfranco Pannone + libro “Fare spazio” Massimo Rosolini, Massimo Palumbo, Renato Chiocca + “L’ho vista” di Tonino Mirabella e Luca Bandirali, “Littoria-Latina” di Pietro Antonelli. Introduce Massimo Rosolini

23 luglio “Fuga per la libertà” regia Emanuela Gasbarroni + libro “Biscotto” di Emilio Andreoli, “Costantin e Bausani” di Francesco Prandi, “Sospesi” di Tonino Mirabella. Introduce Clemente Pernarella

30 luglio “Scorie in libertà” regia di Gianfranco Pannone + libro “La trappola del fuorigioco” di Carlo Miccio. Introduce Marco Cusumano

6 agosto “Monte Inferno” regia di Patrizia Santangeli + libro “Finis terrae” di Gianluca Campagna.

Introduce Maria Teresa Accatino

13 agosto “Piccola America” regia Gianfranco Pannone + libro “La prediletta del duce” di Cesare Bruni + “Chiuda gli occhi” di Alessandra Cremonese. Introduce Manuela Francesconi

@ RIPRODUZIONE RISERVATA