EVENTI

Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria 6-10 dicembre 2023

È iniziata ieri la nuova edizione di Più libri più liberi, la fiera nazionale interamente dedicata alla Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE), al Roma Convention Center La Nuvola dell’Eur. Fin dall’apertura il pubblico ha manifestato il suo affetto per l’ormai immancabile appuntamento culturale più importante della Capitale affollando le biglietterie dal mattino. Settemila, nella sola giornata inaugurale, i ragazzi e le ragazze presenti provenienti dalle scuole di tutta Italia.

Alle 12.00 si è svolta l’inaugurazione della fiera nello Spazio Rai.

«Più libri più liberi è una splendida festa», ha dichiarato Federico Mollicone, Presidente della Commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera. «Qui si entra in una sorta di bosco sacro dove accanto ai grandi alberi della cultura alta e delle edizioni storiche c’è tutto il sottobosco meraviglioso e multicolore dei piccoli editori, degli autori, degli scrittori e degli appassionati. Da oggi qui si riunisce la comunità del libro».

Il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha ricordato come «la fiera della piccola e media editoria sia un momento importantissimo per la città, per il Paese, per la cultura del libro. Roma anche quest’anno è presente a questa bellissima manifestazione con Biblioteche di Roma», prosegue poi, «con cui stiamo facendo un lavoro prezioso per la diffusione della cultura e l’avvicinamento di quante più persone possibili alla lettura, soprattutto dei giovani, con l’apertura di nuove biblioteche e aule studio diffuse sul territorio. Roma sarà sempre al fianco della lettura e di più libri più liberi che è un evento, da sempre, capace di coinvolgere tutti: bambini, ragazzi e adulti».

«I libri sono cultura e industria, uno strumento per costruire cittadini consapevoli e favorire quell’economia della conoscenza dalla quale dipende il futuro dei nostri territori» ha affermato Simona Baldassarre, Assessore alla Cultura della Regione Lazio. «Questo evento rappresenta una importante filiera che offre lavoro e promuove l’immagine dell’Italia all’estero, e rafforza il turismo fieristico della Regione. Per questo siamo al fianco di questa iniziativa e siamo convintamente impegnati a sostenere l’educazione alla lettura come politica giovanile strategica, a partire dal sistema bibliotecario del Lazio».

Paola Passarelli, Direttrice generale Biblioteche e diritto d’autore ha sottolineato come «in 20 anni questa fiera è cresciuta dal punto di vista dei progetti culturali: rappresenta non solo per la città di Roma ma per tutta Italia un punto di riferimento. Il settore della piccola e media editoria ha capito quali erano le strategie commerciali migliori per non perdere i lettori, aumentando l’offerta culturale e riuscendo ad abbracciare quelle categorie di persone che erano distanti dal libro».

Maurizio Forte, Direttore Centrale per i Settori dell’Export di ICE ricorda come «L’agenzia ICE è da venti anni accanto a Più libri più liberi con un’attività di proiezione sui mercati internazionali grazie all’eccellente comunicazione con l’Associazione Italiana Editori e con gli organizzatori della manifestazione, che ringraziamo. Abbiamo anche quest’anno programmato un robusto incoming di oltre 40 operatori esteri provenienti da 20 mercati. Molto nutrita la delegazione tedesca con 9 componenti, anche in vista dell’importante appuntamento della Buchmesse 2024 con l’Italia come Ospite d’Onore. Il prossimo anno sarà per altro denso di appuntamenti con numerosi padiglioni italiani alle principali manifestazioni internazionali: Varsavia, Tunisi, Londra, Pechino».

Angela Maria Cossellu, Amministratore Delegato EUR spa ha dichiarato: «crediamo che il binomio Nuvola, un’architettura contemporanea spettacolare, e i grandi eventi, possa essere un volano importante per la Città. Roma ha nella Nuvola e nel più ampio polo congressuale e fieristico dell’EUR un importante strumento di politica industriale, non solo rispetto al turismo congressuale e d’affari. Infatti oltre mezzo milione di persone hanno affollato la Nuvola in questi cinque anni di Più libri più liberi qui, a testimoniare il successo e il gradimento di questa Fiera che si conferma un punto di riferimento nel panorama culturale italiano».

Il Presidente dell’AIE Innocenzo Cipolletta, che ha sottolineato «Benvenuti a questa fiera che Chiara Valerio ha dedicato a Giulia Cecchettin, è giusto e doveroso ricordarla oggi. Dove ci sono libri, dove si legge, c’è meno violenza, ci sono meno guerre. Qualcuno dice che in Italia si pubblicano troppi libri, ma non è vero. Sono i Paesi autoritari, dove c’è censura e autocensura, quelli in cui si pubblica meno. In Italia non è così e come Associazione Italiana Editori, che rappresenta grandi e piccoli editori, lavoriamo perché cresca ancora la lettura e la cultura nel nostro Paese».

La Presidente di Più libri più liberi Annamaria Malato sottolinea come anche quest’anno la fiera vanti «un calendario densissimo. Oltre 600 incontri nei quali intellettuali, scrittori e giornalisti si confronteranno su tutti i principali temi di attualità. Non è sempre facile avere questa rappresentazione plastica della vastità della produzione culturale del nostro Paese. Solo qui, a Più libri più liberi, i piccoli e medi editori riescono a esprimere il proprio catalogo e incontrare il proprio pubblico affezionato».

Lorenzo Armando, presidente Gruppo Piccoli editori AIE: «Più idee circolano, più libri ci sono, più è forte la democrazia. Più libri più liberi è una grande festa in cui il pubblico troverà tutti i nostri titoli, anche quelli che si fatica a trovare nelle librerie. Per noi è anche una grande occasione di interlocuzione con le istituzioni, che ringrazio per essere qui. Come piccoli e medi editori siamo imprese che oggi, in un panorama di forte innovazione, hanno bisogno di politiche industriali a sostegno del pluralismo dell’offerta, un valore per il nostro Paese».

Tra gli appuntamenti di domani, giovedì 7 dicembre

Dedicato ai bambini l’incontro dal titolo Fatti una risata! con Pera Toons, nome d’arte di Alessandro Perugini, fumettista, content creator, grafico pubblicitario e star del web in cui si parlerà di come nasce una freddura e perché ci fa ridere (ore 11.00, Auditorium). Un Reading al buio dedicato ai ragazzi vedrà la presenza di Federico Vergari Maria Clara Ori con Elisa Molinari, a cura di Fondazione Lia (ore 11.30, Sala Nettuno)Le politiche industriali delle case editrici italiane attraverso la loro internazionalizzazione sarà il tema dell’incontro Import export e altre forme di internazionalizzazione nell’era post-Covid. Destinazione Francoforte tra Lorenzo FlabbiBruno Giancarli e Lorenzo Rocca con la moderazione di Paolo Conti (ore 11.30, Sala Aldus). Lo storico, scrittore e divulgatore Alessandro Vanoli terrà la Lectio Non mi ricordo le date! una riflessione sulla linea del tempo e il senso della storia e sul saper mettere in relazione cause ed effetti, per non perderci nel calendario degli eventi della Storia, in collaborazione con Fondazione Treccani Cultura (ore 12.30, Auditorium). Perché è bello (e a volte anche utile) studiare matematica è la Lectio magistralis del matematico Roberto Natalini, direttore dell’IAC-CNR (ore 15.30, Sala Sirio). Questa edizione vede per la prima volta due incontri accessibili in LIS, per un messaggio di inclusione e di accoglienza: Lo scaffale accessibile con Alessandra De LucaMichela Tonelli e Antonella Veracchi (ore 10.30, Arena Biblioteche) e Segni di stelle, letture e laboratorio, con Giovanna Lancia e Francesca Romana Matroianni.

A cura di Biblioteche di Roma e in collaborazione con Scaffale d’Arte di Palazzo delle Esposizioni (ore 17.30, Spazio ragazzi – Area Incontri)Una riflessione sulle biblioteche come ambienti dinamici, laboratoriali, capaci di ospitare attività diverse e gruppi trasversali è il tema dell’incontro dal titolo Una Biblioteca in ogni scuola! Manifesto in cinque punti, con l’introduzione di Caterina Spezzano, l’intervento di Luisa Marquardt e Giovanni Cogliandro e la moderazione di Claudia Angelin, a cura del Ministero dell’Istruzione e del Merito (ore 13.30, Sala Sirio). In fiera ci sarà la Finale dell’ottava edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, assegnato a libri di narrativa per bambini e ragazzi pubblicati in Italia, anche in traduzione, promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci Strega Alberti Benevento, organizzatori del Premio Strega, con il Centro per il libro e la lettura e BolognaFiere-Bologna Children’s Book Fair, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) – Sistema della Formazione Italiana nel MondoBPER Banca e IBS.it. Intervengono gli autori finalisti Nicola CinquettiMatthew CordellRachelle DelaneyInés GarlandDan GemeinhartEirlys HunterClaire LebourgTiziana RoversiAngelica StefanelliAnna TaraskaSilvia Vecchini, conduce Alessandro Barbaglia (ore 14.00, Auditorium)Alle 15 in Sala Polaris ci sarà la presentazione del libro di Fabiola Rieti Storia dell’AS Roma Femminile, con Betty Bavagnoli e Giuseppe Di Piazza, modera Matteo Vespasiani (ore 15.00, Sala Polaris)A partire dal libro Non c’è che dire. La libertà di espressione nella cultura italiana a cura di Marta Rizzo si discuterà di Libertà (condizionata?) d’espressione nella cultura italiana, con Sabino CasseseAndrea Velardi e Mauro Palma (15.00, Sala Luna).

Anche quest’anno verrà annunciato in fiera il romanzo vincitore del Premio Luigi Malerba Narrativa 2023, con la partecipazione di Gioacchino De Chirico ed Eleonora Mazzoni, letture di Paolo Vanacore (ore 14.00, Sala Elettra). A cura del Centro per il libro e la lettura sarà la premiazione del Premio Tokyo-Roma: parole in transito con la consegna del premio ad Aoko Matsuda, con Angelo Piero CappelloUmberto VattaniMaria TripodiLuciano LannaAoko MatsudaGianluca Coci  (ore 15.00, Spazio Rai). Si risponderà alla domanda su come si collocano i rapporti con l’editoria tedesca a meno di un anno dalla partecipazione dell’Italia in qualità di Paese Ospite d’Onore alla prossima Buchmesse nell’incontro Italia – Germania 2024. Come tu mi vedi? Destinazione Francoforte, con Myriam Alfano (Avant-Verlag), Maria Carolina Foi (Direttrice dell’Istituto Italiano di cultura di Berlino), Beate Neumann (Goethe-Institut Milano), Susanne Simor (Verlag C.H. Beck) e Viktoria Von Schirach (Penguin Random House Germany). A cura di AIE in collaborazione con Aldus Up e Goethe-Institut (ore 15.00, Sala Aldus)Micaela Ramazzotti con Arianna Finos dialogheranno nell’incontro Le meravigliose imperfette (ore 15.15, Arena Repubblica-Robinson).

Denunciare l’abuso-rivoluzione copernicana è il titolo della Lectio della scrittrice e attivista Carlotta Vagnoli, che dal 2017 tiene lezioni nelle scuole medie e superiori d’Italia per avvicinare studenti e studentesse al tema del consenso e fare prevenzione sulla violenza di genere (ore 16.15, Sala Luna). Il Coordinamento BRICS Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica nella scena globale è il titolo della presentazione del libro a cura di Marco Ricceri: i BRICS – la sigla che rappresenta il coordinamento degli stati Brasile, Cina, Russia, India, Sud Africa – costituiscono ormai da oltre un decennio una realtà complessa che ha una crescente influenza sul sistema delle relazioni internazionali e delle politiche di sviluppo globale: sugli elementi conoscitivi di questa nuova realtà illustrati nel libro e sulle sue implicazioni per gli equilibri geopolitici e geoeconomici internazionali ne discuteranno il curatore e i relatori Mashao MmathariYanyu ZhangRoberto Ridolfi e Maria Grazia Melchionni

Marco Ricceri, Mr. Teddy CekeMr. Yanyu ZhangProf. Maria Grazia Melchionni e il professor Enrico Molinari (ore 16.30, Sala Sirio). Sabino Cassese, tra i più autorevoli giuristi italiani, dialogherà con Pietro Del Soldà commentando i passaggi fondamentali della Carta Costituzionale nell’incontro dal titolo Le parole della costituzione, a cura di Rai Radio3 (ore 16.30, Auditorium)Marta Filippi con Brenda Lodigiani dialogheranno su Ridiamoci su, la satira è donna, con la moderazione di Giulia Santerini (ore 16.30, Arena Repubblica-Robinson)La poeta Vivian Lamarque, vincitrice della prima edizione del Premio Strega Poesia, sarà introdotta da Stefano Petrocchi e Nicola Lagioia e intervistata da Irene Graziosi in un evento in collaborazione con Lucy (ore 17.00, Sala Polaris)In preparazione al 39° Congresso internazionale di IBBY, l’International Board on Books for Young People, IBBY Italia propone una riflessione su quale sia il ruolo della letteratura giovanile per la costruzione della società e per avviare pratiche rivoluzionarie in campo educativo e comunitario nell’incontro La letteratura come motore di cambiamento con Silvia Vecchini e Matteo Sabato (ore 17.00, Sala Elettra). Sulle analogie tra il mestiere dell’attore e la figura dell’officiante, tra il teatro e il rito si parlerà nell’incontro Considerazioni sul mestiere dell’attore e sulla sua funzione sociale, in cui verrà presentato il libro L’officiante di Ninni Bruschetta, in dialogo con Claudio Fava (ore 17.00, Sala Giove). Lucio Caracciolo con Fabio Tonacci Dialogheranno su Ucraina e Gaza, due facce della stessa guerra? con Alberto D’Argenio (ore 17.15, Arena Repubblica-Robinson)Il filosofo e saggista Massimo Cacciari terrà una Lectio magistralis sul tema de la Metafisica concreta, con l’intervento di Arnaldo Colasanti e Antonio Gnoli (ore 17.30, Sala Luna). Il dettagliato diario di viaggio di Antonio Pigafetta, il primo uomo a circumnavigare il globo, fa di lui il primo autore della letteratura di viaggio e senza il quale le vicende di quell’avventura sarebbero solo una sfumata leggenda: ne parleranno Vittorio Russo, autore del libro Pigafetta e Magellano con Sandro Teti e Moni Ovadia (ore 17.30, Sala Vega)In fiera ci sarà la presentazione del libro Lettere di Manuela Sáenz e Simón Bolívar (con i Diari di Paita e altri documenti inediti) a cura di Maddalena Celano, nell’incontro dal titolo Simón Bolívar e Manuela Sáenz: passione, rivoluzione e femminismo. In dialogo con Sonia Brito SandovalTeresa Susana Subieta Serrano Luciana Luciani (ore 17.30, Sala Nettuno). Anna Bonalume presenterà il suo libro Un mese con un populista, in un incontro con Marianna Aprile, per offrire una riflessione sugli effetti della comunicazione politica sull’opinione pubblica e l’avanzare del populismo, in Italia, come in Europa e nel mondo (ore 18.00, Sala Elettra)Donne d’onore, la mafia ai tempi del patriarcato è il titolo dell’incontro tra Lirio Abbate e Giuliano Foschini (ore 18.00, Arena Repubblica-Robinson).

Nell’incontro dedicato al libro Astrologia la fumettista svedese Liv Strömquist, in dialogo con Astronza, utilizzerà il prisma dell’astrologia col suo consueto umorismo e la sua penetrante ironia, per sbeffeggiare le celebrità e i personaggi pubblici del nostro tempo (ore 18.30, Spazio Rai). Giuseppe Caporale ci presenterà Ecoshock insieme a Luca TeleseGian Antonio Stella e Massimiliano Fuksas, in una riflessione su come il Mediterraneo sia un hot-spot climatico nel quale le criticità già evidenti su scala globale si rafforzano e di cui saremo le prime vittime (ore 18.30, Sala Vega)Sul volo Parigi-Roma del 24 Aprile 2011 un passeggero prende in ostaggio una hostess per dirottare l’aereo verso Tripoli: se ne parlerà durante la presentazione del libro di Emanuele Merlino Un eroe. Ermenegildo Rossi, quando il coraggio fece paura all’Italia con Ermenegildo Rossi Carlo Prosperi. A cura di Regione Lazio (ore 18.30, Stand Regione Lazio)Dedicato alle assemblee e a chi le abita, Scomodo 50 è il titolo dell’incontro in cui dialogheranno Edoardo BucciSara Paolella e Tommaso Salaroli (ore 18.45, Sala Luna). Domenico Procacci ci parlerà de Il tennis italiano: sport, letteratura e altre storie, con la moderazione di Elena Stancanelli (ore 18.45, Arena Repubblica-Robinson)Per la formula Scrittori che parlano di scrittori un primo incontro sarà con Nadia Terranova che discorrerà su Jane Austen e Gaja Cenciarelli su Margaret Atwood (ore 18.00, Sala Polaris). A seguire Marina Pierri su Elena Ferrante e Carola Susani su Alberto Moravia, introdotte da Gaja Cenciarelli e accompagnate dai racconti da infusione di Narrafood Edizioni (ore 19.00, Sala Aldus). Si intitola Il mio nome è Sorciosecco il libro di Claudio Gregori (Greg), che presenterà in fiera le disavventure di Sorciosecco e della sua banda di scalmanati, con Fabiano Petricone (ore 19.00, Sala Elettra).

Più libri più liberi è promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori, con il sostegno del Centro per il libro e la lettura del Ministero della CulturaRegione LazioRoma CapitaleCamera di Commercio di Roma ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di RomaATAC azienda per i trasporti capitolina, EUR Spa, Dior e si avvale della Main Media Partnership di Rai con il Giornale della Libreria. Più libri più liberi partecipa ad Aldus Up, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa.
La manifestazione è presieduta da Annamaria Malato e diretta da Fabio Del Giudice. Il programma è a cura di Chiara Valerio.

Per consultare il programma completo: www.plpl.it, con l’attività sui principali social network con video e contenuti extra. L’hashtag ufficiale della manifestazione è #piulibri23. Disponibile anche l’app della manifestazione per dispositivi iOS e Android.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA