EVENTI

Venerdì 8 marzo, ore 17:00, presso la Sala "Fiorentini" dalla Biblioteca comunale di Aprilia

CONVEGNO “DA DONNA A DONNA: IL VALORE DELL’AMICIZIA FEMMINILE”

Aprilia – Venerdì 8 marzo, alle ore 17:00, presso la Sala Fiorentini della Biblioteca comunale di Aprilia, in Largo G. Marconi 1, si svolgerà un Convegno sul tema della solidarietà femminile, organizzato dallAssociazione di Promozione Sociale La Giostra dei Colori, in collaborazione con le Edizioni del Roveto e con il Patrocinio del Comune di Aprilia. Levento coincide con la Giornata internazionale della donna e si pone lobiettivo di fare cultura, in termini propositivi, su un tema sociale di grande rilevanza qual è quello dellAmicizia tra donne.

Il sistema continua a trattare le tematiche della cura e della famiglia come argomenti “femminili”: figli, casa e parenti sono oneri delle donne che, per il loro bene, vanno alleggeriti e non beni comuni che appartengono a tutta la società. Per questo, scrivono gli organizzatori, il Convegno dell8 marzo non rappresenta lennesima scatola vuota, dove si ha qualcosa da dire e si è onorati di avere un palco da cui dirlo, senza tuttavia tradurre le dichiarazioni in azioni sociali utili a invertire il deficit epocale sulla parità di genere.

È intenzione degli Organizzatori, infatti, approfondire il tema delvalore dellAmicizia tra donne in una prospettiva di mutuo soccorso, parlandone in termini concreti e propositivi, al fine di mettere insieme le idee e promuovere reali soluzioni ai bisogni individuati. E affinché le soluzioni siano realizzabili, occorre una regia che conosca a fondo le tematiche perché le tratta da anni, fa campagne in merito ed ha un obiettivo di impatto sociale dichiarato che va oltre l’evento stesso. Che ci sia, insomma, in chi organizza comprovata competenza e, almeno, un’idea originale da condividere. Competenze e idee che sono proprie de La Giostra dei Colori, attiva da anni sul territorio.

Il Convegno punta a stimolare la lettura che unisce e crea legami,fornendo lopportunità di analizzare il tema dell’Amicizia tra donne per superare il cliché che le vede alternativamente nemiche o unite da una “solidarietà femminile”, spesso superficiale e vuota di significato. Su tale prospettiva verteranno gli interventi in programma, allinterno dei quali sarà presentato il libro La donna di vetro di Olivia Gobetti, pubblicato dalle “Edizioni del Roveto edisponibile dal 1° marzo, con la narrazione di alcuni brani interpretata da attori teatrali. Sarà inoltre illustrata la proposta progettuale Mamme alla pari, a cura della Dott.ssa Maria Romano, Psicologa e Presidente de La Giostra dei Colori.

Il romanzo La donna di vetro, con prefazione di Raffele Morelli,psichiatra, psicoterapeuta e saggista italiano, è una storia che conduce nel mondo della trasparenza affettiva, dove la protagonista Emilia, prigioniera di un matrimonio che la sta privando della voglia di vivere e della fiducia in sé stessa, sperimenta un vissuto che si confonde in quotidianità di sofferenza e di facciata, assumendo le caratteristiche di una non vita. Quando Emilia, dopo una conoscenza virtuale, incontrerà nella realtà Julian, uno scenografo più giovane di lei e con una moglie che ha smesso di amare, dovrà combattere contro il desiderio di abbassare la guardia e di abbandonarsi a un uomo che sembra essere la sua anima affine.Sullo sfondo lAmicizia con Marika, in grado di capire, pur senzaparole, cosa succede nella vita di Emilia, elemento chiave dellAmicizia, ossia lessere dalla stessa parte. Un filo ideale scorre sempre tra loro, riuscendo a far sorridere Emilia e a darle sollievo, convincendola che un vero amico non rappresenta la luce oltre il tunnel, ma la sedia su cui riposare e riprendere fiato, mentre ne percorri e affronti le asperità.

Il progetto Mamme alla pari prende spunto da modelli di intervento domiciliare sulla famiglia, che hanno lobiettivo di sostenere e promuovere la sicurezza dellattaccamento precoce tra i genitori e il loro bambino. In Italia esistono già molte iniziative che vanno a sostenere il valore e limportanza degli interventi precoci nella prima infanzia nel loro duplice versante del sostegno alla genitorialità e alla promozione della salute del bambino e dellintero nucleo familiare. Liniziativa è rivolta al sostegno della genitorialità fragile, puntando a formare le persone interessate, non necessariamente mamme, ma desiderose di stare al fianco di altre donne per fornire una base di supporto e conforto.

(Per ulteriori informazioni e accrediti: 3472745139 *edizionidelroveto@gmail.com)

@ RIPRODUZIONE RISERVATA