EVENTI

Domenica 17 novembre 2019, dalle 19.30 presso gli spazi del CulturAprilia (ex Claudia)

APRILIA – “imago urbis” TRA MITO E REALT À

Organizzato anche dall' ASSINARCH (Associazione Ingegneri e Architetti di Aprilia), per la direzione artistica del M° Rita Nuti e la regia di Maria Paola Pedditzi

APRILIASi tratta di uno spettacolo gratuito, a prenotazione obbligatoria, della durata di circa 45 minuti, che sarà eseguito per il pubblico solo il giorno 18 novembre 2019, in tre orari, 18.00 – 19.15 – 20.30, nell’ambito della manifestazione OSMOSI, Festival della Culture.

Levento, con la direzione artistica del Maestro Rita Nuti e la regia di Maria Paola Pedditzi, in collaborazione con varie associazioni locali, (Liberi Cantores, Archeoclub dItalia sezione di Aprilia, ETA Energie del Territorio Aprilia, Mestieri e Tradizioni), si svolgenella sala di CulturAprilia (ex Claudia), in cui è gallestita una mostra della nostra associazione, ampiamente rinnovata per l’occasione .

Un viaggio fantastico tra archeologia, danza, recitazione e canto, alla ricerca della Terra di mezzo, tra Satricum e Ardea.

La storia del nostro Territorio alla scoperta delle nostre origini. Gli spettatori verranno accompagnati in questo incredibile percorso da Mater Matuta e da Cibele, interpretate da due attrici, che li trascineranno in un’esperienza che solleticherà il loro immaginario.

Magia, utopia, essenza, incanto e sogno… prenderanno forma in questo percorso espositivo che fornirà la chiave di lettura per accedere al vasto patrimonio archeologico del nostro Territorio.  Ma sarà anche una mostra interattiva sensoriale, che ci porterà dall’antica Satricum all’Aprilia moderna proiettata verso il futuro! La pregevole iniziativa di Osmosi, ha permesso per la prima volta una collaborazione sinergica con più associazioni, molto differenti fra loro.

L’Assinarch è sempre stata interessata a promuovere la Cultura nel nostro Territorio. Lo spettacolo, il gioco, l’arte e qualsiasi altra forma di interesse sociale e culturale rappresentano uno strumento che può stimolare consapevolezza e voglia di conoscenza, anche nei non addetti ai lavori. Insieme alle altre associazioni speriamo di concretizzare, in futuro, l’idea di un vero e proprio Polo Museale Civico.  Chiunque voglia partecipare può chiamare il numero +39 3332530753; risponderà l’addetta che potrà dare tutte le risposte in merito alla disponibilità dei posti.

Per motivi di spazio e di godibilità dello spettacolo si prevedono non più di 40-50 ingressi alla volta.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA