DIAMO VOCE

Seconda iniziativa a tutela dell'ambiente

Tuteliamo Aprilia, manifestazione sabato alle ore 15.30 in Piazza Roma

raccolta adesioni per una Class action

APRILIA – Ci sarà la seconda edizione della manifestazione apartitica e pacifica TuteliAmo2.0, a seguito dell’ennesimo disastro ambientale causato questa volta dall’incendio della Loas.

Saranno presenti alcuni esperti a spiegarci meglio cosa sia successo, spiegano i promotori dell’iniziativa, e come semplici cittadini, associazioni e comitati avanzeremo le nostre proposte e perplessità agli amministratori presenti. Durante l’evento verranno raccolte le adesioni per la Class Action. È giunto il momento di dire basta allo continuo scempio del territorio e delle nostra salute! Dobbiamo reagire! Vi invitiamo numerosi a partecipare per fare sentire la nostra voce, e a sostenere l’iniziativa. L’iniziativa sarà svolta nel rispetto della normativa Covid-19″. ”

“A seguito dell’ennesimo disastro ambientale rappresentato dall’incendio della Loas ad Aprilia,  scrivono ancora i promotori ai rappresentanti politici ed istituzionali invitati alla manifestazione, e tutti gli incendi a seguire e precedenti, nonché la grave pressione sulle matrici ambientali quali acqua, aria e terra rappresentate dalle mancate bonifiche delle discariche di rifiuti abusive e non, installazione incontrollata e sovradimensionata di impianti insalubri che continuamente intaccano la salubrità del Nostro Territorio, chiediamo la presenza in piazza al fine di rispondere a margine dell’evento alle domande dei cittadini. Vi chiediamo di intervenire al fine di tutelare la salute pubblica, far luce su quanto accaduto e sulle ripercussioni dell’incendio sull’ambiente e sulla salute”.

Di seguito il link con il quale potete dare la PREadesione alla class action e costituzione in giudizio:

https://forms.gle/77gHGCuBtFXmGNDV6

classactiondisastroambientale@gmail.com

Fanno parte del Comitato Tutela Ambiente salute pubblica: Ilenia Borace, Gianlorenzo Bernini, Elena Castellacci, Consorzio Colli dei Pini, Sonia Picozzi, Pontinia Ecologia e Territorio, Giorgio Libralato, Ekolago e Sabrina Celli.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA