DIAMO VOCE

Report del consorzio di zona coordinato da Silvano De Paolis

Risanamento della periferia di Aprilia, riprendono i lavori a La Gogna

Aprilia – Dopo l’incontro che abbiamo avuto il giorno 28 all’Assessorato ai Lavori Pubblici e  l’ultima denuncia che abbiamo postato sul blog sui continui rinvii che subiscono gli interventi per il completamento della rete fognaria e l’entrata in esercizio del depuratore, è ripresa l’attività su un cantiere, iniziando dalla realizzazione del collegamento del collettore di Via Savuto con quello di Via Crati.

Quell’intervento, appena avviato,  era  stato momentaneamente sospeso perché per la sua realizzazione necessitava una  scavatrice in grado di arrivare alla profondità  di oltre  4 metri. In attesa si era iniziato a  lavorare su un’altra area del cantiere per portare davanti alle abitazioni collocate sotto il livello zero, un tubo che le colleghi al collettore principale di Via Crati. Sono  interessate Via Turbolo, Via Padula dove il collegamento è già stato realizzato e la stessa cosa avverrà per  Vicolo Padula, perché nel frattempo è arrivata la scavatrice ed è stato ripreso  lo scavo fraVia Savuto e Via Crati.

I lavori proseguiranno nell’area di Colle Battista per portare l’elettricità all’impianto di sollevamento di Via Savuto.

Per il completamento del secondo lotto dell’area Gogna, non portato avanti per l’impossibilità di smaltire  la terra degli scavi,  è stato fatto in questi giorni un accordo con la ditta Stradaioli che  accoglierà nella propria discarica la terra già scavata, attualmente sistemata nell’area di cantiere di Via delle Orchidee e poi quella dei nuovi interventi.

 Già questa mattina l’impresa vincitrice dell’appalto ha avviato  l’operazione e la completerà in 3/4 giorni dopo di che  proseguirà fino al completamento dei lavori del secondo lotto, che riguardano  un tratto di Via delle Viole, alcuni attraversamenti di lotti privati e delle varianti all’inizio di Via delle Orchidee.

Per il primo lotto dell’area Gogna, già completato, avevamo sollecitato che si effettuasse il collaudo, in quanto una volta avviato il depuratore, tutti coloro che si sono allacciati potrebbero cominciare a scaricare nella rete fognaria; ci era stato assicurato che questa settimana l’impresa in questione, sarebbe stata disponibile per procedere al collaudo; vedremo se nei prossimi giorni anche questo impegno sarà rispettato.

I lavori sul depuratore sono ormai completati; resta ancora da verificare quanto emerso dal controllo che è stato effettuato su parte della rete fognaria dell’area Crati, dove si sarebbero registrati  dei danni che saranno  riparati dalla Società AcquaLatina, per essere poi  collaudata; fatto questo intervento si procederà al passaggio del depuratore e della rete fognaria alla gestione della Società.

Per quanto riguarda i tempi di questo passaggio, l’Assessora Caporaso  ci ha comunicato che sono in attesa che venga data la disponibilità da parte della Società, cosa che dovrebbe avvenire in tempi  brevi.

Dai contatti che abbiamo con gli addetti ai lavori – salvo sorprese e in questi anni ne abbiamo avute tante –  possiamo  ritenere che  prima della pausa feriale, se non tutti, saranno in gran parte realizzati e per questo riteniamo di poter tornare a suggerire ai cittadini che non l’hanno ancora fatto di procedere, con chi vorranno, alla realizzazione degli allacci finché sarà possibile questa scelta autonoma.

Per pare nostra continueremo a seguire giorno per giorno come le cose procedono pronti a intervenire e informare i cittadini  nel caso questo nuovo crono programma non trovi attuazione. p

@ RIPRODUZIONE RISERVATA