DIAMO VOCE

Risanamento al consorzio Rosatelli, storia e soddisfazione di un lavoro durato 6 anni

Nota stampa del Presidente del consorzio Rosatelli Avv. Sonia Palombi 

APRILIA – A seguito della delibera n. 22 del 10/02/2021 relativamente al piano di risanamento del consorzio Rosatelli interviene l’associazione territoriale di zona per ricordare l’iter del lungo lavoro e per esprimere soddisfazione.

“Il consorzio di autorecupero Rosatelli, ricorda il presidente del consorzio Rosatelli Avv. Sonia Palombi,  già zona Stracciapanni 2 nasce in concomitanza con la famosa scadenza nella corsa a di dotare, mediante la regolarizzazione degli scarichi, tutte le abitazioni che non potevano accedere ad una rete fognaria pubblica. Cosi nell’estate del 2015 nacque l’idea, proposta dal sig. Maughelli Daniele e del geom. Noto Antonino, il primo quale abitante storico della zona e il secondo proprietario di un lotto e in procinto di costruire la propria abitazione, di fornire la zona di impianti di scarico. A tal fine si incominciò a diffondere fra la popolazione locale tale ambizioso progetto attraverso assemblee di quartiere volte a sensibilizzare la cittadinanza. Ovviamente, per poter realizzare tutto ciò, era necessario coinvolgere anche le Autorità locali, alle quali con dovizia di particolari furono illustrate tutte le problematiche inerenti l’assenza di opere infrastrutturali di così fondamentale importanza e le possibili ipotesi di realizzazione di una unica conduttura fognante invece di tanti piccoli impianti individuali che avrebbero potuto rivelarsi di dubbia
funzionalità considerata la morfologia del territorio e la sua vicinanza al depuratore sito in via del Campo.

Cosi, armati di costanza e abnegazione, si è cercato di sensibilizzare sempre più persone e ciò fino a formare un vero e proprio gruppo di lavoro. Da quel momento 14 uomini, di cui 2 rappresentanti delle zone maggiormente interessate alla realizzazione della rete fognante, fra cui Via Mercurio, Via Matera, Via Urano, Via Potenza, Via Torre del Padiglione nel tratto interessato dall’intersecazione di dette vie, hanno
incominciato a raccogliere le firme e le pre-adesioni per la presentazione dello Studio di Fattibilità/Preliminare del primo tracciato della fognatura al servizio della zona, a firma del geom. Noto Antonino in collaborazione con la dott.ssa Pacifico Erminia e il marito sig. Bollella Domenico. Tutto ciò fu realizzato e sviluppato a titolo gratuito. Il 22/12/2015 con prot. N.128213 venne formalmente depositata presso l’ufficio comunale di Aprilia, la richiesta per la realizzazione di dette opere, ovviamente, auspicando anche il sostegno economico dell’Amministrazione.
Molti anni sono trascorsi nel silenzio più totale da parte dell’ente pubblico, ma nonostante questo, tuttavia, non ci ha mai abbandonato l’idea condivisa né la sua realizzazione. Senza darci per vinti abbiamo pensato di entrare a far parte del coordinamento dei consorzi. Ciò, prima con la partecipazione alle loro riunioni, poi aderendo a detta associazione. Proprio partecipando alle riunioni che i vari consorzi facevano, abbiamo potuto conoscere il presidente del consorzio Colle Azzurro, il quale si è messo a disposizione partecipando ad una nostra assemblea nel dicembre 2017. Riunione che si rivelò di fondamentale importanza per il prosieguo del nostro obiettivo poiché ci comunicò di essere riuscito ad ottenere l’autorizzazione per realizzare la rete fognante nel suo consorzio senza l’ausilio dell’intervento pubblico. Quello che ci si accingeva a realizzare sarebbe stata un’opera interamente privata con tempistiche di realizzazione molto più celeri e in
quanto deburocratizzate. Un’opera pubblica, di cui avrebbero beneficiato anche le generazioni future, ma completamente privata nella sua realizzazione.
Il proposito raccolse sin da subito largo consenso da parte di tutti i cittadini interessati e da quel momento venne dato corso alla attuazione del progetto. Come primo passo da compiere vi era il raggiungimento della percentuale di adesioni necessaria per la costituzione di un consorzio! Costituzione che venne posta in essere con atto notarile del 31/05/2018. Data in cui il consorzio di autorecupero Rosatelli prende finalmente vita con i suoi organi di rappresentanza: il Presidente Avv. Sonia Palombi, il vicepresidente sig. Daniele Maughelli, il consigliere sig. Armenio Pandolfo, e i consulenti esterni dott.ssa Erminia Pacifico e il geom. Antonino Noto. Tutti, in eguale misura nel proprio ruolo di competenza, hanno offerto e tutt’ora continuano ad offrire apporto e partecipazione a titolo totalmente gratuito. Finalmente dopo anni di lavoro fatto di riunioni, incontri, richieste di autorizzazioni, reperimento di fondi necessari per dar vita al progetto, siamo riusciti ad ottenere, con la delibera n. 22 del 10/02/2021, il via libera per porre in essere quello che nel 2015 poteva sembrare un sogno irrealizzabile.
Tutto ciò ci inorgoglisce e ci entusiasma oltremodo, poiché si tratta di un risultato di gruppo, dove la tenacia, la competenza, l’affidabilità, la professionalità hanno portato a compimento un’iniziativa volta a migliorare la vita di tutti gli abitanti della zona e della comunità in generale.
Un dovuto ringraziamento va dato al coordinamento dei consorzi, che ha sempre appoggiato le nostre decisioni.
Il Presidente del consorzio Rosatelli
Avv. Sonia Palombi 

@ RIPRODUZIONE RISERVATA