DIAMO VOCE

I residenti di via dei Garofani questa mattina hanno ripulito la loro via

Puzza di urina e strade sporche

I cittadini: questa è la nostra eredità di quattro giorni di festa

La festa di San Michele si è conclusa ed arriva, immancabile, il momento dei bilanci. Se da un punto di vista delle presenze il Comitato festeggiamenti può ritenersi soddisfatto. Se da un punto di vista economico l’assessore Marchitti può esultare perchè rispetto alla scorsa edizione il Comune ha speso meno soldi e ottenuto un gran successo di pubblico, a perdere è stata sicuramente l’igiene pubblica. Già durante la fine del penultimo giorno il centro città non profumava per voler usare un eufemismo ma al termine della festa in alcune vie si è sorpassati i livelli di guardia. “Questa mattina abbiamo trovata la strada ricoperta di uno strato di scarichi da bagno – denunciano i residenti di via dei Garofani alle spalle del palazzo comunale – l’aria è irrespirabile. non solo non si riesce ad attraversare la via ma non riusciamo ad aprire le finestre”. Questa mattina i tecnici del Comune sono passati per le vie del centro pulendo e spruzzando liquido di pulizia sull’asfalto ma all’ora di pranzo tutto era come prima. “siamo dovuti scendere e pulire una seconda volta con i nostri tubi dell’acqua – aggiungono i residenti – ben vengano diversi giorni di festa ma lasciare questo scempio è vergognoso. La nostra zona durante la festa diventa un parcheggio per furgoni e roulotte degli ambulanti. Questa mattina abbiamo ritrovato in strada veri e propri scarichi di acqua nera. Chi controlla queste persone che lasciano questo schifo? perchè noi residenti non siamo tutelati?”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA