DIAMO VOCE

lo screening tra i funzionari comunali confermano i dati

Nella Città di Aprilia l’incidenza del Diabete è intorno al 6,5%

Studio SIPOD APS Aprilia-latina

Aprilia – Grazie alla sensibilità espressa sulle tematiche della prevenzione in generale e particolarmente riguardo la prevenzione di obesità e diabete, l’assessora ai Servizi sociali Veronica Napolitano e il Presidente del consiglio comunale  Salvatore Lax, insieme al Presidente SIPOD APS, Dr. Alessandro Tempesta, hanno proposto e realizzato due giornate di screening presso le sedi del comune di Aprilia nei giorni 20 e 22 novembre.

In Italia sovrappeso/obesità, riguardano quasi 23 Milioni di italiani, 5 milioni di questi, sono francamente Obesi. Mentre sono ormai quasi 5 milioni le persone afflitte da Diabete (Tipo 1, tipo 2, gestazionale ecc…)

Nella ASL di Latina, secondo i dati “Passi”, il 36% degli adulti di 18-69 anni risulta in sovrappeso e il 13% risulta obeso, complessivamente quindi la metà della popolazione adulta risulta essere in eccesso ponderale. Drammatico è l’incremento tra bambini e adolescenti che riguarda il 23% di questa giovane popolazione

Con queste ulteriori 2 giornate dedicate alla prevenzione di Obesità e Diabete si conclude, per quest’anno, il progetto “Prevenzione in-comune”. Le persone, in generale, aspirano a mantenersi in salute, questo è possibile solo se si protegge il proprio patrimonio di salute!

L’attenzione verso la prevenzione sta aumentando, lo hanno dimostrato 61 persone tra membri del consiglio comunale, funzionari e impiegati del comune che hanno aderito allo screening “Valutazione del rischio per Obesità e Diabete”, su base volontaria. Primo fra tutti il nostro sindaco Lanfranco Principi.

 

Tornando all’argomento prevenzione obesità e diabete in comune, alle 61 persone sottoposte a screening, sono stati valutati i parametri antropometrici quali peso, altezza, circonferenza vita e Indice di Massa Corporea, a tutti è stato, inoltre, effettuato il test glicemia.

Risultati per sovrappeso e obesità:

Le persone in normo peso sono 36. Questi dati rispetto alle rilevazioni sull’obesità, della AUSL di Latina, sono leggermente migliori (49% AUSL Latina, Vs il 41%). 

I dati raccolti evidenziano che 25 persone su 61 sono in sovrappeso (41%), di queste 9 persone sono risultate obese, pari al 15% sul totale screening effettuati.

Durante la compilazione del questionario per calcolo rischio obesità e diabete, tutti i partecipanti sono stati informati dell’importanza di adottare stili di vita sani, sana e adeguata alimentazione, attività fisica. Alle persone in netto sovrappeso e o obese sono stati distribuiti vademecum sulla sana alimentazione e sull’attività fisica, invitandoli a portare il questionario del test al proprio medico di famiglia, per impostare un percorso terapeutico adeguato, basato soprattutto su Alimentazione e Attività motoria.

 

Risultati rischio diabete: Nella Città di Aprilia l’incidenza del Diabete è intorno al 6,5%.

I risultati dello screening da noi effettuato, indicano che 24 persone su 61 (25%) hanno un rischio, da alto a molto alto, di ammalarsi di diabete nei prossimi 10 anni, due persone con rischio superiore al 90% sono state invitate ad andare subito dal proprio medico curante per impostare subito una adeguata terapia farmacologica, 2 persone erano diabetiche in trattamento, 14 persone presentano un rischio moderato. Tutte le persone con rischio da medio a molto alto, sono state invitate a presentare i risultati dello screening al proprio medico di famiglia, per attuare interventi terapeutici (attività fisica e alimentazione in particolare e dove necessario terapia farmacologica) in grado di abbassare la glicemia con ottime possibilità di prevenire il diabete di tipo 2.

Le persone con una glicemia nel range di sicurezza (rischio diabete inferiore al 16%) sono risultate 29, adottano adeguati stili di vita, e dal colloquio è emerso che adottano un sano stile di vita.

Anche l’età ha il suo perso, le persone con rischio medio alto appartengono ad una fascia di età > 55 aa.

Con accorgimenti quali sana alimentazione e attività fisica, i parametri di rischio diabete possono essere tenuti sotto controllo la glicemia e prevenire le complicanza, spesso gravi, prodotte da un diabete non compensato.

Inostri infermieri volontari, Maria Manduca, Greca Mureddu e Gilberto Coppa, unitamente alla nostra socia e volontaria Annamaria Ricotta,  hanno raccomandato a tutte le persone che hanno eseguito i test, di adottare  uno stile di vita sano, basato su 30 minuti di attività fisica al giorno, in pratica basta camminare, e una adeguata alimentazione, con più fibre e meno carboidrati e grassi, senza demonizzare i cereali (pasta, pane) che sono comunque importanti per il benessere psicofisico se assunti nelle giuste proporzioni come dà indicazioni del proprio medico curante e o da specialista laureato i8n scienze della nutrizione

Rispetto alle statistiche regionali e a quelle della nostra AUSL di Latina, i dati di incidenza percentuale del diabete, emersi con questo screening, sono del 21%, ma alcuni di questi possono, con adeguata interventi su alimentazione e attività fisica, abbassare notevolmente la glicemia e quindi ridurre di molto il rischio di ammalarsi di diabete tipo2 nei prossimi 10 anni. Queste campagne di screening gratuiti promossi da SIPOD APS Aprilia-Latina, confermano l’importanza della prevenzione.

Conoscendo la propria percentuale di rischio diabete, questi concittadini, sono informate del proprio rischio e ne prendono coscienza, cosi insieme ai sanitari di riferimento, possono passare all’azione attuando la prevenzione, che si basa sempre su stili di vita opportuni.

Anche le persone con diagnosi conclamata di diabete, adottando comportamenti corretti, possono attuare una strategia di prevenzione secondaria, per evitare il rischi dell’insorgenza delle complicanze del diabete che sono molto gravi (Infarti, Ictus, Nefropatia, gravi danni alla retina…. Fino all’amputazione degli arti inferiori…)

Sapere oggi che rischio abbiamo di ammalarci di obesità (che è la causa di passaggio, in pochi anni, al diabete) e Diabete tipo 2 nei prossimi 10 anni rappresenta un grande vantaggio, poiché possiamo prenderci cura di noi per tempo, così da poter prevenire l’istaurarsi dell’obesità e del diabete che, purtroppo, sono patologie “silenti” che compromettono seriamente i nostri organi, tessuti ed apparati, senza causare sintomi evidenti. Purtroppo, nel caso del Diabete, quando compaiono i sintomi evidenti e si riscontra la diagnosi di diabete (di tipo 2), gran parte dei danni sono stati già fatti, ma anche in questi casi è fondamentale la prevenzione per ridurre il rischi di complicanze peggiori.

Come suggerimento possiamo dire che occorre una Rieducazione Alimentare, sarebbe utile realizzare un corso sui principi fondamentali di una corretta e sana alimentazione, SIPOD APS è pronta per realizzare questo corso base, su indicazione della giunta.

In conclusione un doveroso ringraziamento a tutti i membri del consiglio comunale, ai funzionari e impiegati del comune di Aprilia per la disponibilità e l’attenzione dimostrate. Un particolare ringraziamento allo staff del Presidente del consiglio comunale Dr. Lax, al Sindaco che da primo cittadino ha partecipato allo screening., e l’ssessora Veronica Napolitano che ha creduto sin da subito all’importanza della prevenzione di Obesitò e diabete.

Vogliamo informare i lettori che SIPOD APS Aprilia – Latina, è disponibile a concordare ulteriori screening per valutazione del rischio obesità e diabete. Per maggiori informazioni potete contattarci via mail: info.sipodaps@gmail.com ,  tramite whatsApp al 375 7936815 e non dimenticate di seguirci sulla pagina Facebook “SIPOD APRILIA” dove trovate  notizie sulla prevenzione di Obesità e Diabete, consigli sugli stili di vita (attività fisica e alimentazione), a cura di specialisti medici sanitari e nutrizionisti.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA