DIAMO VOCE

Venerdì un'auto ha colpito due signore residenti in zona lungo via Ugo Soscolo

Doppio investimento, scoppia la rabbia di residenti e commercianti

I cittadini: la strada è pericolosa, riceve il traffico di via Nettunense. Poteva essere una strage

Doppio investimento l’altro ieri in via Ugo Foscolo, esplode la rabbia di residenti e commercianti. Erano da poco trascorse le ore quindici e trenta quando una vettura in transito lungo la via ha colpito, per fortuna in maniera non grave, due signore residenti in zona. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli agenti della polizia municipale ed i sanitari del 118. Le due donne sono state trasportate presso la clinica di via delle Palme per fortuna fuori pericolo di vita. Le due donne hanno riportato solo qualche contusione. Resta la rabbia di residenti e commercianti alle prese con l’emergenza sicurezza stradale. “Via Ugo Foscolo – hanno denunciato alcuni cittadini del quartiere – riceve il traffico della via Nettunense e le auto sfrecciano a tutta velocità. Abbiamo già raccolto delle firme ma nessuno è intervenuto. Attraversare la strada è diventato pericoloso. L’altro giorno, come già successo in passato si è sfiorata la strage”. I vigili urbani da diverso tempo hanno firmato il nulla osta per la realizzazione di due attraversamenti rialzati per moderare la velocità. Inoltre l’amministrazione comunale, il settore Lavori pubblici, sta studiando come realizzare all’incrocio tra via Foscolo e via delle Margherite una rotonda spartitraffico per rendere più dolce il transito. “Nella zona, hanno aggiunto i commercianti, la segnaletica orizzontale o non si vede o è insistente, vogliamo più attenzione del Comune questo tratto di strada è molto transitato, merita maggiore controlli”. La dinamica dell’investimento di ieri pomeriggio al momento è al vaglio degli agenti della polizia municipale. Secondo il verbale della municipale le due donne stavano attraversando la strada alcuni metri dalle strisce pedonali. Resta a quanto pare da chiarire la distrazione della donna alla guida della vettura.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA