CULTURA

L'evento svoltosi ieri sera presso la sala consiliare del comune pontino

Cisterna Film Festival: ecco i vincitori della settima edizione della rassegna cinematografica indipendente

CISTERNA – Una nuova edizione del Cisterna Film Festival è giunta al termine, culminando ieri sera con la cerimonia che ha incoronato i vincitori di questo settimo anno di cinema indipendente nella nostra città.

Per la prima volta lontani da Palazzo Caetani, i nostri spettatori sono stati accolti in una nuova location, la Sala Consiliare del Comune di Cisterna. Un cambio resosi necessario a causa dell’allerta meteo annunciata negli scorsi giorni, ma il luogo scelto ha creato subito un senso si intimità e ospitalità. In questa nuova cornice hanno trovato posto le proiezioni dei cortometraggi finalisti, la mostra fotografica di Francesca Cucchiarelli, una nuova conduzione ad opera del direttivo del festival (Marianna Cozzuto – Direttore Organizzativo, Cristian Scardigno – Direttore Artistico, Eleonora Materazzo – Responsabile della Comunicazione) e dei volontari. Infine, per la prima volta abbiamo ospitato una giuria internazionale, composta dal regista Emanuele Pisano, dall’attore Goffredo Maria Bruno, dalla project manager italo-americana Monique Catalino, e dagli americani Brandon Chase Goldsmith e Clay Pruitt del Fort Smith International Film Festival, nostro nuovo partner.

Tra un’intervista e un corto, risate e momenti più seri per gli argomenti legati ad alcune visioni, è arrivato velocemente il momento di incoronare i vincitori per ogni categoria. Eccoli di seguito:

Next Generation: Numéro 10 di Florence Bamba

Altre Visioni: The Approach di Oliver Smith

Premio Mobilitazioni Artistiche al Miglior interprete: Alicia Sànchez per Eco

Premio del Pubblico Acqua&Sapone: Come a Mìcono di Alessandro Porzio

Gran Premio della Giuria – Miglior Regia: Ollivier Briand per Sous la mousse

Premio della Giuria – Miglior Film: I’m afraid to forget your face di Sameh Alaa

Menzione Speciale al cast di Devek di

Ora l’appuntamento è per il 2022, nella speranza di poter aprire nuovamente la nostra platea a tutti senza restrizioni.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA