CULTURA

Antonella Polimeni è la nuova rettrice della Sapienza, prima donna a ricoprire la carica dell’Università di Roma

Roma – Antonella Polimeni è la nuova rettrice della Sapienza per il sessennio 2020-2026: attuale preside della Facoltà di Medicina e odontoiatria@e professoressa ordinaria nel settore scientifico disciplinare delle Malattie odontostomatologiche, la nuova Rettrice è stata eletta da poco dalla comunità accademica alla prima tornata elettorale che si è svolta dal 10 al 13 novembre, ottenendo il 60% dei voti. L’annuncio sulla pagina Facebook dell’Università La Sapienza di Roma.

La nuova rettrice è stata eletta dalla comunità accademica alla prima tornata elettorale che si è svolta dal 10 al 13 novembre 2020, ottenendo la maggioranza assoluta (metà+1) dei voti non pesati (per i docenti) e dei voti pesati (per il personale tecnico-amministrativo e i rappresentanti di studenti e assegnisti di ricerca), pari a 2.529,74 voti su 4.170,32 voti totali, pari a una percentuale del 60,7%. Gli altri candidati alla carica erano Federico Masini, sinologo della Facoltà di Lettere, che ha ottenuto 765,46 voti e Vincenzo Nesi, matematico della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, che ha ottenuto 734,26 voti. Le schede bianche hanno pesato per 140,86 voti.

La partecipazione al voto, che per la prima volta si è svolto online, è stata molto elevata: hanno votato complessivamente il 74,5% degli aventi diritto. Lo scrutinio pubblico, che si è tenuto nel pomeriggio del 13 novembre, è stato diffuso in streaming. I risultati elettorali ottenuti dai singoli candidati, una volta certificati dalla Commissione elettorale centrale, saranno pubblicati sulla pagina Elezioni del Rettore a cura dell’Ufficio Elettorale, seguirà poi il decreto del decano del corpo accademico, Alfredo Gaito.

Antonella Polimeni è la prima donna a ricoprire la massima carica accademica alla Sapienza e la prima rettrice eletta in un grande ateneo italiano.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA