CRONACA

Situazione difficile al pronto soccorso di Aprilia per la enorme pressione di pazienti che giungono anche da territori limitrofi

Fila di ambulanze al pronto soccorso di Aprilia – La struttura sanitaria: “situazione insostenibile”

APRILIA – “Situazione insostenibile”. Il pronto soccorso della Clinica Città di Aprilia è sotto pressione perchè sta accogliendo pazienti no covid dai territori limitrofi. Le ambulanze arrivano da Latina, Anzio, Pomezia e dai Castelli. Questo perchè i maggiori ospedali della zona, come il Santa Maria Goretti di Latina e quello dei Castelli, si sono trasformati completamente in ospedali COVID. E cosi la restante parte della popolazione che necessita di cure urgenti viene trasferita nei presidi sanitari vicini, in primis il pronto soccorso di Aprilia.

Oggi a metà giornata le ambulanze in coda nei pressi del pronto soccorso cittadino erano oltre 8. Numeri mai visti prima e code incredibili.

“E’ una situazione insostenibile – dichiara il dottor Palermo direttore della Clinica Città di Aprilia – ormai ogni giorno accogliamo il numero di pazienti che fino a qualche mese fa trattavamo in una settimana. Le ambulanze arrivano a ritmo serrato da tutti i territori limitrofi e noi come struttura siamo in sofferenza. Anche il personale sanitario è in difficoltà. Tutto questo è accaduto per una mancanza di programmazione da parte della Regione. Si sta caricando tutto sulla nostra struttura, non è facile lavorare in queste condizioni. La nostra priorità resta la cura del malato ma ci sono delle oggettive difficoltà a causa di questa enorme pressione quotidiana. Ho una segnalazione pronta e che verrà inviata a breve alla Asl di Latina con la speranza che si trovino delle soluzioni quanto prima”.

Anche la politica è stata in qualche modo informata della situazione che merita un intervento urgente. la comunità pontina non può sopportare in periodo di pandemia ulteriori stress soprattutto sanitari. Inoltre la struttura di Aprilia non può continuare a lavorare sotto questa grandissima pressione. Il nodo necessita un intervento urgente.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA