CRONACA

L'operazione della polizia di Cisterna

Deve scontare 7 mesi di carcere, 45enne arrestato

CISTERNA – Deve scontare una pena residua di quasi 7 mesi: un 45enne di Latina è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Polizia di Cisterna, in esecuzione ad un provvedimento emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Roma. L’uomo aveva richiesto di essere ammesso al regime di affidamento in prova ai Servizi Sociali ma, in considerazione dei suoi precedenti, per lesioni aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale, quest’opportunità gli è stata negata.

“Il provvedimento – spiegano dalla Questura di Latina – è stato materialmente eseguito dagli uomini del Commissariato Distaccato di Polizia di Cisterna in quanto il destinatario risulta da diverso tempo residente nel territorio di quel comune, ed è stato emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Roma.

L’uomo, che dovrà ora espiare la pena detentiva residua in regime di detenzione domiciliare, della durata di mesi 6 e giorni 28 di reclusione, aveva richiesto di essere ammesso al regime di affidamento in prova ai Servizi Sociali ma, in considerazione soprattutto degli specifici precedenti per analoghi episodi di violenza, tale opportunità gli è stata negata in favore della più afflittiva pena comminata nella circostanza.

Per i fatti in narrativa risulta infatti che l’uomo fosse stato già condannato, dal Tribunale Ordinario di Latina, per i reati di Lesioni aggravate e Resistenza a Pubblico Ufficiale, a seguito di un’aggressione da lui perpetrata nell’agosto del 2011 nel capoluogo pontino ai danni di un uomo col quale era venuto a vie di fatto e nella circostanza aveva anche opposto Resistenza nei confronti dei Militari dell’Arma all’epoca intervenuti nel tentativo di porre fine all’aggressione”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA