CRONACA

L'appello del poeta Franco Arminio

CORONAVIRUS: “5 minuti di silenzio per ricordare tutte le vittime”

Al tempo del Coronavirus si muore senza funerale.
L’ultimo saluto può avvenire solo nell’orizzonte del pensiero, che, se condiviso, può essere molto potente. Basta trovare il momento adatto per pensare forte alla stessa cosa tutti insieme: cinque minuti di silenzio, senza televisione, senza telefono, senza computer, cinque minuti di raccoglimento da dedicare a chi non c’è più. Da qui l’appello di Franco Arminio: una breve cerimonia collettiva di compianto ai morti. L’appuntamento col silenzio, “che ognuno potrà usare come vuole”, è per domenica 29 marzo alle ore 12.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA