CRONACA

L'appello del sindaco contenuto all'interno dell'ordinanza

Aprilia: “Evitare assembramenti e FESTE tra parenti e amici”

APRILIA –  La parola d’ordine è distanziamento. Sembra essere tornati indietro di diversi mesi con il numero dei positivi al Covid in crescita continua e le istituzioni civili e sanitarie che si appellano alla cittadinanza per evitare assembramenti. Intanto in queste ore l’ordinanza sulle mascherine obbligatorie all’aperto è stata prorogata almeno per altri sette giorni. L’andamento dei contagi non ha subito flessioni nell’ultima settimana. E all’interno del documento che porta la firma del sindaco di Aprilia Antonio Terra si chiede espressamente ai cittadini di evitare assembramenti e ogni occasione pubblica e/o privata che possa determinare il coinvolgimento di più persone. Ovvero soprattutto le feste familiari e tra amici o cene al chiuso con più persone. Situazioni dove ci si “rilassa” ed il distanziamento intrapersonale non viene rispettato.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA