CRONACA

AGGREDITI MEDICI E INFERMIERI DEL GORETTI, LA DENUNCIA DELLA CISL

LATINA – Il 16 maggio scorso si è verificata l’ennesima aggressione al personale sanitario del Pronto Soccorso dell’Ospedale Goretti di Latina. Il fenomeno, ormai diventato abituale, non può e non deve portarci all’assuefazione. La Cisl Medici di Latina, supportata in questo da tutta l’organizzazione sindacale della Cisl, ribadisce l’impegno e la determinazione mostrata nel passato a stigmatizzare tali episodi e chiede con forza che gli stessi non siano privi di conseguenze per chi ne è responsabile. Rimane imprescindibile lottare per il diritto all’incolumità degli operatori sanitari. A tal proposito la Cisl Medici di Latina esprime un giudizio positivo sulla solidarietà manifestata dal Presidente della Regione Lazio alle vittime dell’aggressione, e sull’impegno della Azienda Asl di Latina nel predisporre tutte le misure di prevenzione e protezione perché tali episodi non si ripetano in futuro: lo consideriamo un primo passo nella giusta direzione e propedeutico ad un cambiamento culturale, ormai non più procrastinabile, fondato sul rispetto di chi si dedica alla cura degli altri. La Cisl Medici si impegna a vigilare in tal senso e a sensibilizzare sull’argomento: testimonianza ne è l’organizzazione a Latina di un corso formativo che ha per oggetto “Decreto legislativo n. 31 del 19 Marzo 2024: novità in materia di violenza su terzi” che si terrà il 24 maggio 2024.

Cisl Medici di Latina

@ RIPRODUZIONE RISERVATA