ATTUALITÀ

Sanità: emodinamica ASL Roma 6 entra nella rete regionale dell’emergenza cardiologica

Da ieri mattina l’Ospedale dei Castelli ha avuto l’estensione h24 del servizio di Emodinamica. Così l’Azienda Sanitaria Locale Roma 6 entra nella Rete regionale emergenza cardiologica e l’Ospedale dei Castelli assicurerà un livello eccellente di assistenza sanitaria, trasmettendo un messaggio di fiducia e sicurezza alla comunità.

“Oggi è una giornata storica per la nostra grande comunità e per l’ASL Roma 6: finalmente, dopo tre anni, entriamo ufficialmente a far parte della rete dell’emergenza cardiologica regionale. Di fatto, riusciremo a salvare sempre più vite», ha dichiarato il commissario della ASL Roma 6, Francesco Marchitelli. Secondo Marchitelli, «questa è una prova tangibile che il nostro percorso è lastricato di azioni concrete: è l’esempio più calzante del cambio di paradigma, dell’umanizzazione delle cure e del benessere organizzativo. Parole, a cui seguono i fatti. Le emergenze cardiovascolari, come gli infarti miocardici e gli ictus ischemici, possono colpire in qualsiasi momento, senza preavviso. L’attivazione del servizio di emodinamica 24 ore su 24 consente di rispondere prontamente a queste situazioni critiche, fornendo diagnosi e trattamenti tempestivi. La rapidità d’intervento è spesso determinante per la sopravvivenza e il recupero ottimale dei pazienti colpiti da tali condizioni». Di fatto, l’attivazione del servizio di emodinamica h24 per la ASL Roma 6 rappresenta un evento storico, aprendo le porte della rete dell’infarto miocardico acuto (Stemi).

Si tratta di un risultato importante, per il quale la Direzione strategica aziendale ha ringraziato il direttore dell’Unità operativa complessa di Cardiologica, Unità di terapia intensiva cardiologica e Cardiologia interventistica Domenico Maria Zardi, nonché responsabile della Unità operativa semplice di Emodinamica, insieme con l’equipe e il direttore medico di presidio, Daniele Gentile.

«Con l’attivazione di questo servizio la comunità del vasto territorio che va dai Castelli Romani al litorale, potrà accedere più facilmente alle cure dell’infarto senza dover essere trasferita in un’altra Azienda sanitaria locale romana. Fino ad ora, infatti, gli infarti sono stati curati nella nostra Emodinamica nelle 12 ore diurne, ma adesso si potrà accedere alle cure anche nelle ore notturne. Attivare il servizio di emodinamica 24 ore su 24 non è solo una risposta alle esigenze immediate della popolazione, ma anche un investimento nel futuro della salute. Prevenire e trattare tempestivamente le malattie cardiovascolari riduce il carico sulla sanità pubblica a lungo termine e migliora la salute generale dei cittadini», ha affermato il direttore sanitario della ASL Roma 6, Vincenzo Carlo La Regina, che si è complimentato con «tutti i medici, gli operatori sanitari e gli amministrativi per aver permesso di raggiungere questo eccellente risultato, che il commissario straordinario, Francesco Marchitelli, si era prefissato fin dal suo insediamento».

Dunque, il nosocomio è pronto ad affrontare qualsiasi emergenza cardiovascolare in qualsiasi momento. “Questo servizio non solo salva vite durante le emergenze cardiovascolari, ma migliora anche la qualità della vita dei pazienti affetti da patologie croniche e ottimizza l’uso delle risorse sanitarie disponibili. È un investimento nel benessere e nella sicurezza della comunità del territorio della ASL Roma 6, un passo verso un futuro più sicuro per tutti i suoi abitanti”, ha dichiarato Francesco Rocca, Presidente della Regione Lazio.

 

@ RIPRODUZIONE RISERVATA