ATTUALITÀ

La donna aveva 57 anni, il ricordo della Asl Latina

ASL LATINA: Una targa al centro prelievi dedicata all’infermiera Lorella Molinari scomparsa per il Covid

LATINA – Una targa inaugurata questa mattina in sala prelievi del Distretto 2 della Asl di Latina per ricordare l’infermiera Lorella Molinari scomparsa prematuramente a soli 57 anni.
Una grande perdita per tutta la comunità del Distretto 2 che così ha voluto ricordarla al cospetto dei familiari, dei colleghi più intimi e della Direttrice Giuseppina Carreca in carica dal 2009. Il numero contingentato di persone è stato imposto dalle norme Covid vigenti in tempi di pandemia.

“Si contraddistingueva per la sua solarità, l’ottimismo e l’allegria. Non potevi non farti travolgere dalla sua positività e così era anche per i pazienti del laboratorio analisi. Potrei dire tranquillamente che buona parte degli utenti identificavano il punto prelievi con Lorella e anche per noi colleghi era un pilastro. Quando finiva di lavorare veniva al piano superiore in direzione per una chiacchiera. La sua assenza lascia davvero un vuoto incolmabile”, ha dichiarato Giuseppina Carreca, Direttrice del Distretto 2 della Asl di Latina.

“L’idea della targa- prosegue Carreca- è nata l’idea dal fatto che Lorella amava il suo lavoro, vogliamo lasciare così un segno visibile nel suo ‘punto prelievi’. Peraltro il nostro desiderio è stato ben accolto dalla famiglia ed oggi si concretizza questa nostra volontà”. “La signora era una persona concreta e i colleghi hanno voluto fare un gesto concreto in sua memoria. Abbiamo deciso di devolvere una raccolta di fondi alla ‘Fondazione Varaldo Di Pietro’, che tra i suoi obiettivi principali si prefigge l’incursione dei bambini affetti da disabilità nel mondo dello sport, in particolare, consente la preparazione e la
partecipazione alle ‘Special Olimpics’ ”, ha concluso la Direttrice del Distretto 2 della Asl di Latina.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA