ATTUALITÀ

Molti commercianti stanno pensando di dotarsi di una sicurezza privata in vista di San Valentino

Aprilia: Vigilantes privati fuori dai negozi contro furti e rapine

APRILIA – Si respira un clima di paura e preoccupazione crescente ad Aprilia dopo l’escalation di eventi criminosi avvenuti in città. Rapine in serie alle attività commerciali, intimidazioni, l’accoltellamento in largo Marconi ed i colpi di pistola esplosi in via Lombardia contro un Suv. Tutti episodi che hanno contribuito ad alimentare diffidenza e allarme tra i cittadini ed i commercianti del centro urbano. Tanto che adesso, qualcuno di loro, sta pensando di proteggersi affidandosi ad un dedicato servizio di vigilanza. Uomini “ingaggiati” per la sicurezza dei loro negozi, soprattutto in vista dell’imminente festività di San Valentino. Si sa, la festa degli innamorati da sempre è un giorno “benedetto” da moltissimi commercianti che già pregustano un surplus di incassi prodotti dalle tradizionali spese che affronteranno le coppie apriliane. Un momento atteso e che, proprio per questo, da salvaguardare. “Molte delle attività commerciali presenti all’interno dell’associazione Aprilia Commercio – spiega la presidente Savina Tatti – stanno pensando di dotarsi di una sicurezza privata in vista di San Valentino. Persone specializzate in security che stazionerebbero fuori dai negozi. E’ una accortezza in più visti i tempi complicati che stiamo vivendo. Le continue rapine alle attività commerciali delle ultime settimane ci stanno facendo riflettere sul come possiamo difenderci autonomamente, sempre collaborando attivamente con i carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia e le istituzioni comunali di piazza Roma. Tra l’altro, con il sindaco Lanfranco Principi, proprio per parlare di sicurezza a nome dell’associazione Aprilia Commercio, ci dovremmo vedere la prossima settimana”. Sono proprio i commercianti quelli a sentirsi più nel mirino della banda di rapinatori che sta tenendo sotto scacco la città da qualche giorno a questa parte. Ma parallelamente ai banditi protagonisti dei colpi alle tabaccherie, alle poste, a due Eurospin, e alla farmacia Montarelli, c’è anche la questione furti che accenna a placarsi. La scorsa notte, una nota carrozzeria della città, è stata “visitata” per la seconda volta in pochi giorni dai ladri. Le indagini dei carabinieri vanno avanti. L’altra notte hanno arrestato un 25enne romeno al termine di un inseguimento per le vie del centro urbano. All’interno dell’auto sono stati rinvenute attrezzature usate tradizionalmente per lo scasso, come un piccone, un martello, cacciaviti e tenaglie. I militari di via Tiberio cercano un secondo uomo che è riuscito ad allontanarsi a piedi prima del loro arrivo. Nel frattempo, una nota tabaccheria del centro storico, ha invitato tutti i suoi clienti a non entrare nel negozio muniti di mascherina. Una “precauzione” richiesta dai titolari solo per qualche giorno, viste le recenti rapine avvenute ad Aprilia. Durante i colpi, i malviventi hanno agito travisandosi il volto con delle mascherine chirurgiche per evitare di essere facilmente riconosciuti dalle telecamere del sistema di videosorveglianza piazzate all’interno delle attività ripulite.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA