ATTUALITÀ

APRILIA: Spazzatura e degrado in via Valle Carniera, i residenti: “situazione vergognosa”

APRILIA – In via di Valle Carniera, zona di Fossignano, alla periferia nord della città, c’è un tratto di strada sommerso da un degrado senza fine. All’altezza di un’abitazione privata vi è una discarica a cielo aperto che sta creando non pochi disagi ai residenti della zona. Nella villetta abita un nucleo familiare di tre persone, una donna con due figli, che tempo fa hanno occupato abusivamente la struttura privata. Da quel momento il quartiere deve fare i conti con una situazione al limite della sopportabilità. “Colpa” di quei vicini che sembra ignorino ogni comportamento civile. Nei mesi scorsi sono state fatte diverse segnalazioni, alla polizia locale del comando di viale Europa, alla Progetto Ambiente e all’Asl di via Giustiniano. Diverse le criticità evidenziate dai residenti di via Valle Carniera. All’interno della villetta sono ospitati diversi cani, almeno sette, che, secondo gli abitanti della zona, verrebbero tenuti in condizioni malsane. Gli animali, inoltre, abbaierebbero dalla mattina alla sera senza essere seguiti e calmati dai proprietari. Proprio per verificare le condizioni di quei cani sono state allertate più volte sia le guardie zoofile che i veterinari dell’Asl di Aprilia. “Da ormai un anno – si sfoga una cittadina – non riusciamo più a dormire in maniera serena. Non è una situazione facile per chi vive in questa zona, la notte dobbiamo sperare che non ci siano rumori strani altrimenti non si dorme più a causa di quell’abbaiare continuo. E’ veramente assurdo che nessuno intervenga”. Oltre al problema degli animali, c’è quello legato ai rifiuti. Si perchè fuori dall’abitazione di via Valle Carniera la spazzatura viene accumulata in maniera quasi seriale. Cumuli di immondizia di ogni tipo rendono la strada indecorosa e carente da un punto di vista igienico e sanitario. E i rifiuti portano, ovviamente, anche i topi che scorrazzano indisturbati tra i bustoni colmi di spazzatura. La proprietaria dell’immobile e gli altri cittadini del quartiere hanno segnalato più volte il problema all’Asl e alla Progetto Ambiente che hanno effettuato diversi sopralluoghi, terminati però con un buco nell’acqua. “E’ veramente indecoroso che dobbiamo tollerare questo scempio – continuano i residenti – se noi sbagliamo il conferimento dei rifiuti rischiamo richiami e sanzioni. Qui invece, nonostante la presenza di una discarica a cielo aperto quotidiana nessuno interviene, nessuno sanziona. Non ci sembra coerente questo atteggiamento da parte di chi dovrebbe assicurarsi il corretto conferimento dei rifiuti. Serve un intervento urgente da parte delle istituzioni per mettere fine a questa vera e propria bomba igienico sanitaria”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA