ATTUALITÀ

Aprilia si conferma anche per il biennio 2020-21 “Città che legge”

L’Assessore Martino: importante riconoscimento per il territorio

APRILIA – Aprilia si conferma anche per il biennio 2020-21 “Città che legge”. Il riconoscimento ad opera del Centro per il libro e la lettura del MiBACT, premia le politiche di promozione e valorizzazione della lettura sul territorio cittadino svolte in questi anni.

L’intento dell’iniziativa, frutto anche di un accordo tra il Ministero della Cultura e l’Anci – è proprio quello di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita cittadina.

“Si tratta di un riconoscimento importante – commenta Elvis Martino – Assessore Comune di Aprilia – che non si limita a confermare la bontà delle iniziative messe in campo in questi anni, ma dà modo al Comune di delineare anche nuove progettualità. La qualifica di “Città che legge” infatti, ci permetterà l’accesso a nuovi bandi finalizzati alla promozione della lettura nel nostro territorio. Si tratta di un risultato importante, dunque, anche perché frutto della sinergia tra l’Amministrazione, la Biblioteca comunale, le scuole e le realtà culturali cittadine che con le loro iniziative si mostrano da sempre sensibili e attive”.

Sono 73 i Comuni tra i 50mila e i 100mila abitanti che sono stati insigniti della qualifica per il biennio 2020-21. Tra di essi, numerosi capoluoghi di Provincia.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA